fbpx
Home / Posts Tagged "Lions Club"

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


Donare alle nuove generazioni la consapevolezza che una società basata sulla violenza, la prevaricazione, l’intolleranza è destinata a degradare e immiserire fino a esaurirsi e annullarsi: questo l’imperativo alla base dei service che il Lions Club Perugia Host ha voluto realizzare per proseguire sulla strada tracciata dalla Presidente Letizia Mezzasoma connotata dal motto “La Bellezza del Donare”.

I Lions Club della Zona IXB del Distretto 108-L hanno presentato il service Lions Rosa ideato dal Past President del L.C. Perugia Host Marco Dottorini per contrastare la violenza di genere. Rivolto in particolare agli adolescenti, ha già visto la collaborazione del Comune di Perugia, il Servizio di Psicologia dell’USL Umbria 1 ed il coinvolgimento dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Bruno”. Le attività di progetto poggiano su due pilastri: prevenzione e contrasto. Utilizzando la strategia della peer education la prima intende smontare tutti gli stereotipi e pregiudizi che ostacolano la consapevolezza che qualsiasi identità personale ha pari dignità a prescindere da ogni altra considerazione; che il rispetto del valore della persona è elemento imprescindibile. L’attività di contrasto è incentrata su un corso dedicato di difesa personale gestito da esperti della Federazione Italiana Krav-Maga progettato da un altro Past President del L.C. Perugia Host: Pino Famà.

 

 

Alla presentazione del 2 febbraio 2024 erano presenti: l’Assessore Edi Cicchi che, in rappresentanza del Comune, ha avuto parole di riconoscenza e apprezzamento, il Presidente della Zona IX B Antonio Cipiciani compiaciuto nel vedere così grande e concreta collaborazione fra i Clubs di Zona, il Direttore del Centro Commerciale di Collestrada Roberto Lo Duca lieto di vedere confermata la ormai consueta collaborazione fra le parti e la Presidente del L.C. Perugia Host Letizia Mezzasoma che ha manifestato grande soddisfazione per una iniziativa così importante su un tema così drammaticamente attuale che il Club ha saputo offrire alla comunità.

 

 

La presentazione del Service si è conclusa con una dimostrazione dei maestri della Federazione Italiana Krav Maga, Mario Benedetti e Altin Qoku che hanno illustrato i comportamenti da tenere per affrontare situazioni di pericolo e le possibili tecniche di difesa personale in caso di aggressione.

 

Legalità: un valore etico irrinunciabile

Giovedì 11 aprile 2024, la Sala dei Notari di Perugia ha ascoltato in eloquente silenzio S.E il Prefetto Armando Gradone che ha sapientemente dissertato sulla Costituzione, focalizzando l’attenzione su quante pochissime volte essa richiami al rispetto dei doveri del Cittadino facendolo tuttavia con efficacia e precisione sbalorditiva.

Prefetto Armando Gradone

Il dr. Gradone aveva avuto in precedenza lusinghiere parole di apprezzamento per la breve ma efficace relazione della Presidente del L.C. Perugia Host Letizia Mezzasoma che aveva offerto ai tanti studenti accorsi la metafora del corretto vivere civile con il benessere del corpo legato al concorso di tutte le cellule con un proprio specifico contributo perfettamente sincronizzato.

Parliamo dell’incontro Educazione Civica: dalla Cultura dei Diritti a quella dei Doveri, organizzato per il Lions Club Perugia Host da Basso Parente, Referente Distrettuale del Service Nazionale, giunto alla sua terza edizione, che ha visto la partecipazione anche dell’Assessore alla Cultura, Leonardo Varasano, in rappresentanza del Comune, del Presidente della Zona IX B Antonio Cipiciani, in rappresentanza del Governatore del Distretto 108L Michele Martella. Sono poi seguiti gli interventi del Questore di Perugia Dott. Fausto Lamparelli e dell’ex Procuratore Generale Dott. Fausto Cardella, che hanno avvinto i numerosi intervenuti con puntuali e suggestive relazioni incentrate sull’importanza della partecipazione attiva, della corretta informazione, soprattutto rivolta ai giovani, sul fulgido esempio di Giovanni Falcone.

L’attenzione è rimasta altissima anche durante il collegamento con il pluricampione di pugilato Clemente Russo attualmente Direttore Tecnico del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre [Corpo di Polizia Penitenziaria] e a seguire del giovanissimo campione Italiano di pugilato Nourdinne Amanaa, premiato per la sua costante e assoluta correttezza, che ha colpito tutti per la timidezza, spontaneità, semplicità e sincerità con le quali si è presentato imbarazzatissimo al microfono nonostante fosse accompagnato dal suo maestro Alessio Gaggioli e presentato da Angelo Biondo, rappresentante del sindacato della Polizia di Stato.

 

Varasano, Lamparelli, Cardella, Cipiciani

 

Coordinato con attenta e garbata precisone da Basso Parente l’incontro si è concluso con la premiazione delle vincitrici del concorso indetto su questo specifico tema e riservato alle Scuole secondarie Superiori di Perugia. Per la Sezione Letteraria ha ritirato il premio Cecilia Radicchia classe 3E Liceo Classico A. Mariotti; per la sezione Multimediale ha ritirato il premio Giovanna Torino classe 5M Liceo Musicale A. Mariotti; per la Sezione Fotografica ha ritirato il premio la preside Simona Zoncheddu per Maria Sofia Perri classe 4M Liceo Linguistico A. Pieralli.

 

Letizia Mezzasoma con la preside Simona Zoncheddu

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


La Bellezza del Donare è stato ancora una volta declinato per dedicare cura e attenzione al mondo dei giovani affinché riscoprano i valori di amicizia, condivisione, solidarietà e pace.

Il Lions Club Perugia Host, su impulso della Presidente Letizia Mezzasoma, ha voluto partecipare in più occasioni al programma Campi e Scambi Giovanili (YCE), presente in tutto il mondo e pensato per i giovani di età compresa tra i 15 e i 22 anni, con l’intento di creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo. Fornendo uno strumento per un sodalizio globale, il programma YCE mira ad aiutare i giovani a iniziare, crescere e mantenere relazioni internazionali promuovendo la conoscenza delle altre culture e la pace internazionale, mettendo a disposizione campi e famiglie, per consentire loro di vivere quella che nei loro report definiranno “La più bella esperienza della mia vita!“.

 

 

Il programma scambi giovanili (YCE) nasce dal 1961 e poi è stato implementato nel 1974 attraverso la creazione dei Campi Giovani. Per il L.C. Perugia Host ha rappresentato una preziosa opportunità per offrire a ragazzi di nazionalità diverse di conoscere e vivere la cultura del nostro territorio, grazie a un programma faticoso ma stimolante predisposto dalle famiglie ospitanti e articolato in numerose attività. All’inizio di luglio Lucie, dalla Repubblica Ceca, e Karla, dal Messico, attraverso il progetto Host Family, hanno potuto vivere Perugia conoscendone cultura, tradizioni, quotidianità ospiti delle famiglie di Morena Mortaro e della socia Loredana Virdis (infaticabile e fattiva Componente per l’Umbria del Comitato Distrettuale Campi e Scambi Giovanili) grazie a un programma di visite del nostro territorio a loro dedicato. Sempre all’inizio di luglio, il L.C. Perugia Host ha partecipato alla organizzazione della tappa di Perugia del Campo di Amicizia “E. Cesarotti” offrendo l’opportunità a un nutrito gruppo di ragazzi di apprezzare Perugia da ogni punto di vista: artistico, architettonico, culinario.
Nel vero spirito del Service, il L.C. Perugia Host ha partecipato anche agli scambi in uscita, avendo dato la possibilità a Francesco Lisarelli di vivere una straordinaria esperienza di due settimane in Nuova Zelanda, dal 26 luglio al 14 agosto 2023. Durante le feste di Natale, dal 21 al 27 dicembre, cinque ragazze e ragazzi provenienti dal Messico e dal Giappone sono stati ospiti delle famiglie di Morena Mortaro e dei soci Loredana Virdis e Stefano Saetta che hanno predisposto un apposito programma con l’obiettivo dichiarato di far conoscere ed apprezzare cultura e tradizioni del nostro Paese, secondo quella che è la missione degli Scambi Giovanili.

 

 

Durante il soggiorno, i ragazzi hanno potuto ammirare le bellezze di Perugia, Assisi, Gubbio, hanno partecipato alla preparazione di una cena internazionale, ognuno portando in tavola le specialità del proprio Paese, hanno assistito al concerto di Natale del Maestro Maurizio Mastrini.
Dopo essersi immersi nella magia del Natale ad Assisi, aver percorso i tradizionali tre giri intorno alla Fontana di Piazza Grande a Gubbio, aver gustato il pranzo di Natale in Famiglia, il 27 è stato il giorno dei saluti, commossi, dopo un periodo di condivisione di abitudini, usanze, quotidianità che hanno reso questo soggiorno una esperienza unica non solo per i ragazzi ospitati.

 

Un Poster per la Pace

Il Concorso Internazionale Un Poster per la Pace del Lions International, giunto alla sua 36° edizione, aveva come tema: Osate Sognare. Il Lions Club Perugia Host si è reso sempre promotore dell’iniziativa grazie alla dedizione e alla costanza del Past President Antonio Ansalone. Grazie alla Dirigente Morena Passeri e alla fattiva e cortese collaborazione, in tutte le fasi dell’iniziativa, delle Prof.sse Marianelli, Brozzi, Aiò, Sempreviva e Amadori la Scuola Media San Paolo, ha confermato la ormai tradizionale partecipazione al concorso riservato ai giovanissimi di età fra gli 11 e 13 anni.

 

Il lavoro di Vittoria Romani

 

Per l’anno 2023-2024 sono risultati vincitori pari merito: Vittoria Romani e Matteo Bennardi, che saranno premiati, insieme ai secondi e terzi classificati, dal Presidente del Lions Club Perugia Host, Letizia Mezzasoma, nel corso di una specifica manifestazione dedicata. Intanto, Romani e Bennardi sono stati premiati, domenica 14 aprile, dal Governatore del Distretto Lions 108 L Michele Martella e parteciperanno alla successiva selezione, fra tutti quelli inviati dai 130 Lions Club del Distretto, che indicherà il poster vincitore del Multidistretto Lions dell’Italia.

 

Il lavoro di Matteo Bennardi

 

Un concorso artistico che consente di mantenere un forte legame fra il mondo Lions, la scuola e i giovani e che permette di richiamare l’attenzione su uno dei beni più preziosi in assoluto, soprattutto in questo momento storico, così drammaticamente lacerato, nel quale la consapevolezza sembra smarrita. Oggi più che mai questa iniziativa sembra assumere un valore ancora più importante e significativo.

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


La Bellezza del Donare, il motto voluto dalla Presidente Letizia Mezzasoma per l’annata 2023/2024, illumina come una cometa le iniziative del Lions Club Perugia Host che mirano a preservare l’ambiente che dovremo restituire alle generazioni future.

Nasce l’Urban Bee Park

 

Consapevoli di questa enorme responsabilità gli oltre cento soci del Club si sono idealmente uniti a quanti nella nostra regione, in Italia e nel mondo si spendono per limitare al massimo l’impatto ambientale delle attività umane. Il comportamento responsabile di ciascuno, per quanto possa essere un piccolo gesto, contribuisce a contrastare una eccessiva antropizzazione, fonte di grandi preoccupazioni. Per questo il 24 gennaio u.s. presso il Parco Chico Mendez a Pian di Massiano di Perugia il Lions Club Perugia Host ha voluto mettere a dimora sei alberi al fine di compensare la CO2 emessa in occasione del Convegno Ambiente e Cambiamento Climatico: Boschi, Anidride Carbonica ed Energie Rinnovabili organizzato dallo stesso Club Lions.

 

 

 

Il calcolo dell’emissione di CO2 è stato elaborato seguendo il protocollo del Progetto Europeo LIFE CLIVUT (Valutazione economica degli alberi in città), di cui il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, diretto dal Prof. Giovanni Gigliotti, è capofila e il Comune di Perugia è partner.

La prima messa a dimora, sovvenzionata dal L.C. Perugia Host, è stata sostenuta dal Comune di Perugia, dall’AFOR (Agenzia Forestale Regionale) e dal Progetto LIFE CLIVUT mentre, la seconda sovvenzionata dall’Associazione AMAR ODV è stata sostenuta anche dai Lions Club della Zona IX B del Distretto 108L. Alla manifestazione hanno partecipato numerose autorità lionistiche: Antonio Cipiciani, Presidente della Zona IXB, Letizia Mezzasoma, Presidente L.C. Perugia Host, Carla Carozzi, Presidente del L.C. Perugia Augusta Perusia, Riccardo Baldelli, Presidente L.C. Perugia Fonti di Veggio, Aldo Ranfa, Coordinatore Distretto del Service Nazionale.

Erano presenti, inoltre, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture, Ambiente e Aree Verdi del Comune di Perugia, Otello Numerini, La Presidente di AMAR ODV, Alessia Zegna e il Responsabile del Progetto LIFE CLIVUT, Marco Fornaciari da Passano nonché due Classi del Liceo Statale Assunta Pieralli di Perugia, accompagnati dai propri docenti.

 

 

Sulla convinta adesione del L.C. Perugia Host al bando comunale Alleanza per il Verde urbano, che deriva dallo stesso progetto LIFE CLIVUT, si basa l’idea di realizzare questa compensazione e mettere a dimora gli alberi. Alberi di grossa taglia che, scelti in base alle loro prestazioni ecologiche, tenendo conto anche delle peculiarità del luogo, costituiscono il punto di partenza per il Bosco del Buon Respiro, ideato dal L.C. Perugia Host per dare sollievo alle persone affette da allergie da pollini, ma anche per migliorare la qualità dell’aria in un contesto polifunzionale di occasioni sportive e passeggiate. Il 15 marzo verrà inaugurata al Parco Giuseppe Pascoletti l’Oasi dei profumi e del respiro – Urban Bee Park: un giardino botanico di specie aromatiche a forma di polmoni ideato e progettato dal Prof. Aldo Ranfa, già Presidente del L.C. Perugia Host.

L’Oasi è stata realizzata anche grazie al contributo del Comune di Perugia, della Consulta dei Rioni, di Giuseppe Nardelli, di AFAS e dell’Associazione #Volandoconleapibees, ed è dedicata alla memoria del Prof. Giuseppe Maria Nardelli, noto etnobotanico riconosciuto a livello nazionale.

Le principali specie utilizzate oltre a costituire richiamo di api e altri insetti impollinatori hanno azione espettorante, lenitiva, rilassante, protettiva, e sono fonte di molecole antiossidanti che riducono il danno ossidativo particolarmente significativo in un contesto così antropizzato come Ponte San Giovanni. Ha dichiarato il prof. Ranfa: “vuole essere un laboratorio ambientale a cielo aperto per le scuole di ogni ordine e grado …[con] lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza verso i problemi della qualità dell’aria ed è a disposizione dei ponteggiani” … e non solo … aggiungiamo noi.

Iniziative che a buon titolo si possono inserire all’interno del Service Nazionale Lions: Club a impatto zer0: piantiamo alberi e ricicliamo smartphone, Distretto 108L, con il quale si vuole promuovere anche il coinvolgimento di Amministrazioni Pubbliche e Scuole a conferma dell’impegno dei Lions a favore della crescita e del benessere delle proprie comunità.

Salviamo le api

Salviamo le api e la biodiversità è un tema di Studio Nazionale al quale il Lions Club Perugia Host ha voluto dare il proprio contributo con una conferenza, tenuta nel gennaio scorso nella splendida cornice di Villa Buitoni, dalla Dott.ssa Angela Savino, Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Direttore dell’Ispettorato Centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, nonché socia del medesimo Club.

 

 

La Dott.ssa Angela Savino, ha affrontato il tema di studio con una relazione dettagliata e avvincente, ha focalizzato l’attenzione dei numerosissimi presenti sulle problematiche connesse alla significativa diminuzione della produzione di miele nel mondo per poi trattare le proprietà organolettiche del miele e delle caratteristiche specifiche dei vari tipi di miele. Grande interesse ha suscitato la parte relativa alla grave realtà delle frodi alla quale fa da contrappunto l’intensa attività di contrasto con sofisticati strumenti e personale di grande professionalità costantemente in campo per tutelare questo prezioso prodotto di cui l’Italia, ancora una volta, è garante sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista della grande varietà.

 

 

Durante la Conferenza, la Relatrice ha anche donato a tutti i presenti una bellissima esperienza sensoriale attraverso la degustazione di diversi tipi di miele monoflorali italiani, rendendo la platea protagonista di una serata unica. Nella successiva conviviale, la scelta del menu, con il miele indiscusso protagonista, ha permesso di apprezzare anche il valore che questo prodotto assume in tutti i piatti della nostra tavola.

 

I motori del futuro

Presso la sede del Centro Porsche Perugia, grazie alla ospitalità della Dr.ssa Fotinì Giustozzi il Lions Club Perugia Host, il 16 febbraio, ha proposto un incontro dal titolo Benzina, elettrico, diesel o cosa…: uno sguardo sulla ricerca e le nuove tecnologie per la produzione di motori sempre più rispettosi dell’ambiente.

 

 

L’Ing. Michele D’Alessandro, socio del Lions Club Perugia Host, ha moderato la discussione e ha coordinato il dialogo fra il numeroso e partecipe pubblico e gli autorevoli relatori conferendo al confronto rigore scientifico, approfondimento culturale e ampio respiro.

Il passato, presente e futuro del motore termico, dal rombo proporzionato alla potenza, è stato oggetto della relazione appassionata e appassionante del Prof. Carlo Grimaldi dell’Università degli Studi di Perugia. A seguire con altrettanta suggestiva intensità, il Prof. Ermanno Cardelli, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, ha ragguagliato sulla potenza silenziosa del motore elettrico dando conto dello stato dell’arte e delle prospettive future dell’elettrico in Italia e nel mondo, sottolineando che i progressi delle nuove tecnologie sono legati a scelte globali. Infine, il futuro dell’idrogeno è stato brillantemente descritto dall’ Ing. Gabriele Ghione, Program Manager Idrogeno Renova Red e Past Presidente del Lions Club Terni Host. L’utilizzo dell’idrogeno costituisce una sfida entusiasmante: un presente, più che un futuro, il cui campo di azione a 360 gradi va dagli autoveicoli ai treni, per giungere fino agli aerei.

 

 

Fra i numerosi graditi ospiti, il Past Presidente del Lions Club Terni Host, Dott. Carmelo Campagna, Presidente GEPAFIN, il Vicepresidente ANFIR e Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Terni, che ha portato i saluti della Presidente del Lions Club Terni Host, Prof.ssa Alessandra Robatto, impossibilitata a essere presente.

La Presidente del Lions Club Perugia Host, Dott.ssa Letizia Mezzasoma, ha espresso sentimenti di gratitudine alla Dr.ssa Giustozzi, agli organizzatori, agli autorevoli Relatori ed ai graditi ospiti per la riuscita di una serata di grande interesse in cui la bellezza della tecnologia e del progresso è stata abbracciata dall’innegabile fascino del design e della bellezza di auto sempre in grado di far emozionare.

 

 

Quali saranno dunque le frontiere future del mondo delle motorizzazioni? Di certo in questo particolare momento storico si è sviluppata una grande sensibilità a favore della green economy e dello sviluppo sostenibile. La ricerca si dovrà indirizzare nella diffusa consapevolezza della necessità di trovare un equilibrio tra progresso e salvaguardia del pianeta, il resto è in un futuro tutto da scoprire.

 

In un anno in cui la condivisione degli obiettivi del Lionismo è uno dei valori portanti della Zona 9B del Distretto 108L, i cinque Lions Club di Perugia hanno ancora una volta fatto squadra, organizzando una raccolta fondi a sostegno della valorizzazione della cultura nel proprio territorio.

Venerdì 09 febbraio 2024, presso il Ristorante Dolcevita, i L.C. Perugia Host, Perugia Augusta Perusia, Perugia Maestà delle Volte, Perugia Concordia e Perugia Fonti di Veggio si sono riuniti in un clima di festa e allegria e, salutando il carnevale a rimo di danza, hanno potuto raccogliere un importante contributo per il restauro di un volume della Biblioteca Augusta.

 

 

Fra i graditi ospiti l’Assessore alle Politiche Sociali, Famiglia, Diritto alla Casa, Pari Opportunità, Servizi Civici Edi Cicchi e l’Assessore alla Cultura Leonardo Varasano, che ha espresso parole di vivo compiacimento per la scelta del restauro da parte della Zona 9B, sottolineando il valore dell’opera e l’importanza che la Biblioteca Augusta – una delle più antiche biblioteche pubbliche italiane – riveste a livello nazionale e internazionale, grazie a manoscritti di pregio, incunaboli, cinquecentine e periodici storici di cui è custode. L’Assessore Varasano – ringraziando i Club di Perugia per l’iniziativa – ha voluto evidenziare l’attenzione e la sensibilità che da sempre caratterizza l’operato dei Lions nella valorizzazione della cultura nel territorio.

Grande apprezzamento anche da parte del Presidente di Zona Antonio Cipiciani per la riuscita della serata e per lo spirito di fattiva collaborazione fra tutti i Club della Zona che ha permesso la realizzazione d’importanti traguardi in un anno particolarmente ricco di iniziative in un clima di armonia e amicizia.

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


 

Nella solidarietà trova il massimo compimento il motto della Presidente Letizia Mezzasoma per l’annata 2023/24: La Bellezza del Donare. Non è quindi per caso che la prima iniziativa dopo l’insediamento di giugno sia stata addirittura ad agosto l’iniziativa Real EyesSport per i bambini non vedenti o ipovedenti e a settembre Alza la testa con la Cultura in collaborazione con la Caritas, seguite a dicembre dal Clementina Day, abbinato al primo torneo di Padel e il cui ricavato è stato interamente devoluto all’Istituto Serafico di Assisi.
L’Annata Lionistica 2023/24 del L.C. Perugia Host, sotto la guida della Presidente Letizia Mezzasoma, è iniziata con il sostegno convinto ed entusiasta al Campo Estivo organizzato dal Real Eyes Sport presso il Sacro Cuore di Perugia dal 27 al 31 agosto 2023.

 

 

Il Camp è stato il prologo della nuova stagione sportiva di Spazio al Gesto, un progetto di Daniele Cassioli che vuole consentire a bambini ipo e non vedenti di avviarsi alla attività sportiva, ludica e laboratoriale. Il L.C. Perugia Host ha fornito con gioia un importante sostegno economico ed organizzativo con la collaborazione dei giovani del Leo Club di Perugia che, guidati dal neo Presidente Edoardo Renzi, sono stati sul campo per aiutare, sostenere e consentire a 15 famiglie di ripetere l’esperienza che si era interrotta solo causa Covid e che era iniziata nel 2020. In quella data, alcuni genitori avevano voluto replicare a Perugia la prima edizione svoltasi a Tirrenia e che già dallo scorso anno ha visto fra i protagonisti il L.C. Perugia Host grazie alla convinta adesione dell’allora presidente Pino Famà al quale si deve l’avvio a questa collaborazione.

 

Foto by Real Eyes Sport

 

Tre anni dopo quell’estate, i giovanissimi primattori di Spazio al gesto Estate, con formula residenziale o giornaliera, sono diventati ambasciatori dello sport per ciechi e ipovedenti avvicinandosi all’atletica, al baseball, al nordic walking e all’attività in acqua ma soprattutto condividendo intere giornate con coetanei, specifici operatori, studenti dell’Università di Perugia guidati da Moira Sannipoli e, naturalmente, i preziosissimi volontari, fra i quali i nostri giovani Leo.
Una esperienza di vita arricchente come poche che ha potuto contare sui patrocini del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Perugia, la collaborazione con l’ASD Viva di Perugia e il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi oltre che sull’importante contributo del Lions Club Perugia Host.

 

Foto by Real Eyes Sport

 

Quella di Perugia è stata una quattro giorni dedicata alla memoria di Caterina Procopio, vulcanica insegnante della scuola primaria e dell’infanzia, anche lei affascinata dall’entusiasmo ma soprattutto dalle concrete opportunità seminate da Daniele Cassioli, e che, prima che un male incurabile la portasse via, ha voluto trapiantare nella sua Perugia, con al fianco da subito Francesca Piccardi e Serena Bruno, il credo di Real Eyes Sport.

 

Foto by Real Eyes Sport

 

Il L.C. Perugia Host, per la sua particolare sensibilità ed attenzione all’area vista, nel contribuire a questa preziosa attività, ha voluto condividere la solidarietà verso giovani svantaggiati, il desiderio di rendere un servizio importante, il piacere di regalare il sorriso a giovanissimi piccoli atleti insieme al Presidente di Spazio al Gesto Daniele Cassioli (componente della Giunta del Comitato Italiano Paralimpico) che, non vedente dalla nascita, in virtù dei 25 titoli mondiali, 27 titoli europei e 41 titoli italiani conquistati è considerato il più grande sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi e che con i suoi libri Il vento contro, Milano, DeAgostini, 2018 – Insegna al cuore a vedere, Milano, DeAgostini, 2022 – vuole far arrivare il suo messaggio a chi non sente senza essere sordo e non vede senza essere cieco” e far comprendere che con l’amore, l’entusiasmo, la determinazione, il coraggio si possono abbattere tutte le barriere e realizzare anche i sogni che sembravano impossibili.

Alza la testa con la Cultura

 

 

Sabato 16 settembre presso il Centro Commerciale Collestrada all’insegna di Alza la testa con la Cultura si è svolta una raccolta di materiale scolastico a favore delle famiglie e dei ragazzi sostenuti dai 5 Empori della Solidarietà della Caritas Diocesana.
Grazie ad una grande partecipazione sono stati raccolti 14 scatoloni di cancelleria che come recita la nota della stessa Caritas sono “rappresentativi di 2.650 pezzi tra quaderni, astucci, album da disegno, calcolatrici, zaini e molto altro per un valore complessivo di oltre 3.000 euro”.

Il pieno successo dell’iniziativa trova eco nella stessa nota che si conclude: “Insieme possiamo prenderci cura dei nostri fratelli in difficoltà e aiutarli a rialzare lo sguardo verso l’alto! Grazie di cuore a Lions Club Perugia Host, Ipercoop Collestrada, Coop Centro Italia, Lino Le Voci e Letizia Mezzasoma per aver organizzato e promosso l’iniziativa”.
La grande soddisfazione della Presidente, di tutto il Club Perugia Host e dei giovani del Leo Club di Perugia che si sono distinti per la presenza, l’impegno ed il cuore che hanno messo in gioco, è nella consapevolezza di aver dedicato una giornata grazie alla quale molte famiglie hanno iniziato l’anno scolastico con maggiore serenità portando con sé un tangibile messaggio di amicizia e solidarietà.

Nel sito ufficiale si legge “Aiutaci a portare avanti i progetti di sostegno agli oltre 12.000 poveri accompagnati da Caritas Diocesana. Ridoniamo insieme dignità a chi l’ha perduta”. È stata solo una goccia, ma i mari e gli oceani sono fatti da gocce che il L.C. Perugia Host continuerà a donare a questi nostri sconosciuti Amici perché diventino un mare di solidarietà, amicizia e fratellanza.

 

 

Clementina day

Si è tenuta sabato 25 novembre 2023, presso il Padel Arena di Marco Materazzi, la prima edizione del Torneo di Padel Clementina day , un evento sportivo di carattere benefico organizzato dal Lions Club Perugia Host in collaborazione con il Charing Golf Tour per sostenere il progetto #inaiuto, un fondo sospeso pronto a intervenire tempestivamente per dare sollievo alle famiglie delle persone con disabilitàhttps://www.serafico.org/progetto-inaiuto-con-le-cure-sospese-colmiamo-le-distanze-economiche-e-sociali/ dell’Istituto Serafico di Assisi. L’evento è un arricchimento del Clementina Day, un momento di grande solidarietà e condivisione del Lions Club Perugia Host, giunto alla sua dodicesima edizione.

 

 

“Quando il cuore incontra lo sport e abbraccia la vita si possono realizzare cose che apparentemente sembrano impossibili” ha dichiarato la presidente del Serafico, Avv. Francesca Di Maolo.

 

 

Il Clementina day si realizza grazie alla disponibilità e generosità di Lino Le Voci, uno dei Soci del L.C. Perugia Host e della sua Famiglia, che ogni anno mettono a disposizione del Club una eccellenza del loro territorio: le clementine. Il contributo offerto da soci ed amici in cambio delle clementine viene donato in beneficenza. Quest’anno il Clementina day è stato condiviso anche con i L.C. Perugia Augusta Perusia, L.C. Maestà delle Volte, L.C. Deruta, L.C. Fonti di Veggio, L.C. Perugia Concordia, L.C. Città di Castello Host.

 

 

Il connubio Clementina Day – Sport è un esempio di un cammino insieme per sostenere un’eccellenza del nostro territorio, riferimento non solo nazionale ma anche internazionale, per tutte quelle Famiglie che affidano alle competenze dell’Istituto Serafico di Assisi la cura di chi amano. “Da tanti anni il Lions Club Perugia Host e Charing Golf Tour si prendono cura dei ragazzi del Serafico – ha aggiunto – ma ciascuno lo ha sempre fatto seguendo un proprio percorso. Oggi, per la prima volta, queste due splendide realtà si sono incontrate e hanno dato vita a questo week end così speciale. È meraviglioso che il Serafico sia diventato il luogo di incontro di tante persone che pur non conoscendosi tra loro condividono gli stessi valori, credono in un destino comune e nella forza della fraternità e, soprattutto, che si ritrovano insieme prendendo per mano i più fragili” ha aggiunto Francesca Di Maolo ringraziando Lino Le Voci del Lions Club Perugia Host, la sua Presidente Letizia Mezzasoma e Claudio Ongis di Charing Golf Tour, i promotori dell’iniziativa.

 

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


“La Bellezza del Donare”, il motto che sintetizza l’annata 2023/24 della Presidente Letizia Mezzasoma, in occasione del Natale non poteva che indirizzare il L.C. Perugia Host verso il prossimo con il Concerto di Natale del M° Mastrini in favore del “Comitato per la Vita Chianelli” con la “Festa degli Auguri” per regalare il “Giocattolo Sospeso”, il “Libro Sospeso” e conferire il Melvin Jones a Don Marco Briziarelli.

Il 22 dicembre 2023 nella cornice della bellezza senza tempo della Basilica di San Pietro, il Maestro Maurizio Mastrini, eccellenza del nostro territorio, ha generosamente offerto la sua professionalità e il suo talento per concludere nella sua amata Perugia con il Concerto di NataleSolidarietà la chiave del successo – organizzato dal Lions Club Perugia Host il suo trionfale Baci Maurizio Mastrini International Tour 2023. Il ricavato è stato interamente devoluto al Comitato per la vita Daniele Chianelli, per concorrere alla realizzazione del nuovo Residence.

 

 

Maurizio Mastrini senza dubbio ha un approccio creativo al pianoforte, dotato di tecnica eccelsa va ben oltre il look originale, il pianista eremita, l’artista capace di suonare i grandi della musica classica al contrario. Per alcuni un visionario, per altri un genio assoluto è considerato dai critici uno dei maggiori pianisti e compositori del panorama musicale e strumentale internazionale,

 

Maurizio Mastrini. Foto: Michele Benda

 

A dicembre 2020 con singolo Butterfly ha anticipato l’uscita di Lockdown con una esibizione al pianoforte registrata a Castelluccio di Norcia (anche su YouTube) con questa sua dedica vocale: «Potremmo dimenticare il tuo nome, potremmo dimenticare la tua città, potremmo dimenticare la tua età, quello che non dimenticheremo mai sarà il tuo altruismo, il tuo amore verso il prossimo. Ogni farfalla che incontreremo svolazzante e colorata da oggi sapremo che sarà la tua anima. A tutti i medici, infermieri e al personale sanitario che con il sacrificio della propria vita ha saputo combattere e aiutare chi stava vivendo la propria guerra contro il Covid19 immensa gratitudine. Maurizio Mastrini».

 

Maurizio Mastrini. Foto: Michele Benda

 

Il M° Mastrini negli ultimi dieci anni ha tenuto più di 700 concerti in tutto il mondo, vanta più di 32 milioni di ascolti solo su Spotify, la sua tournè Hugs International Tour 2022/23 lo ha visto impegnato in 41 tappe in tutta Italia e all’estero (Spagna, Polonia, Parigi, New York). Vestito di bianco, con capelli rasta sugli occhi, scalzo, con la sua musica vuole entrare in contatto con l’anima di chi lo ascolta in concerti che si concludono nella commozione di tanti suoi spettatori. Molte delle composizioni del Maestro sono udibili in tutto il mondo in spot pubblicitari, documentari, servizi giornalistici di diverse emittenti televisive.

 

Maurizio Mastrini

 

In un anno Lionistico in cui la attuale Presidente del L.C. Perugia Host Letizia Mezzasoma ha scelto come tema “la bellezza del donare e non solo”, il Concerto di Natale ha riunito tre eccellenze del territorio in nome della solidarietà in uno dei luoghi simbolo della città di Perugia.

La presidente Letizia Mezzasoma e Maurizio Mastrini

È stato come affrontare un meraviglioso viaggio nei molteplici volti della bellezza di cui il nostro territorio è straordinario protagonista e custode: la bellezza dell’arte, della storia, della cultura della Basilica di San Pietro a incorniciare la bellezza del cammino nel servizio, nella promozione della cultura e nel donare di cui il L.C. Perugia Host è protagonista da quasi 70 anni; la bellezza dello straordinario talento e sensibilità del Maestro Maurizio Mastrini, non solo artista di fama internazionale in grado di evocare emozioni profonde nell’animo umano, ma anche attivo interprete nella costante valorizzazione del suo amato territorio; la bellezza della solidarietà del comitato per la Vita Daniele Chianelli che da oltre 30 anni si prende cura, con una pluralità di azioni concrete, del sostegno di chi soffre e lotta per la vita tanto da rappresentare un punto di riferimento nazionale.
L’evento è stato possibile grazie alla Fondazione per l’Istruzione Agraria di Perugia che ha concesso l’autorizzazione allo svolgimento all’interno della Basilica di San Pietro, ai contributi determinanti di Alessandra Parlani (componente del C.D.), dei Soci Emilio Venuti, Loredana Virdis, Giovanni Gigliotti, Andrea Marchini e in particolare di Luigi Cozzari che ha testimoniato, ancora una volta, la sua concreta generosità e disponibilità nei confronti del L.C. Perugia Host facendo realizzare a mano un oggetto unico ed esclusivo: una grande chiave d’argento, simbolo dell’apertura della porta del nuovo residence, omaggio del Perugia Host al M° Mastrini che apre il proprio cuore e quello dei suoi ammiratori all’incanto della Musica.

 

 

Iniziativa di concreta solidarietà del Perugia Host che si inserisce in un contesto molto ampio a testimoniare la costante e continua attenzione alla nostra Comunità in generale e ai più deboli in particolare. Prova ne sia che il 16 dicembre 2023, in occasione de La Festa degli Auguri che il L.C. Perugia Host ha organizzato presso la splendida Tenuta Montenero (Deruta), grazie alla generosità dei Soci, è stato portato a conclusione il tradizionale service il Giocattolo Sospeso a cui da quest’anno si è aggiunto anche il Libro Sospeso. Il clima Natalizio è stato condiviso con grande partecipazione diventando particolarmente festoso quando la Presidente Letizia Mezzasoma ha ufficializzato il conferimento del Melvin Jones Fellow al Direttore della Caritas Diocesana Don Marco Briziarelli come riconoscimento del suo instancabile operato al fianco dei più bisognosi.

 

 

È stato un momento di grande commozione per tutti trattandosi della più alta onorificenza Lions, la più grande organizzazione di assistenza sociale senza scopo di lucro del mondo, ed il primo riconoscimento pubblico e ufficiale per don Briziarelli che dal 1 ottobre 2023 è il nuovo Parroco della Cattedrale di Perugia pur continuando il suo impegno nella Caritas: «Non vi libererete di me, anche se ci avevate forse sperato, invece continuo come continuerà l’impegno con il Malawi, il Kosovo, l’Unitalsi, come assistente ecclesiale, e l’Equipe Notre Dame, come consigliere spirituale… Continuiamo tutti insieme a fare un cammino al servizio della povertà, al servizio del bene comune» per poi concludere con tono meno scherzoso «So di dovervi essere padre, ma davanti alla mia famiglia mi consegno come figlio e sono anche figlio vostro».

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


L’annata 2023/24 per volere della Presidente Letizia Mezzasoma si svolge sotto l’egida de La Bellezza del Donare, a testimoniare la simbiosi fra servizio e il bello nella sua essenza. Fra ottobre e novembre il L.C. Perugia Host ha voluto portare alla ribalta eccellenze dell’Arte e della Cultura, cioè della Bellezza.

Venerdì 6 ottobre 2023 l’Avv. Mario Rampini, Presidente della Fondazione dell’Accademia di Belle Arti, dopo aver accolto con grande cordialità la delegazione del Club, ha dato la parola alla Direttrice dell’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci Prof.ssa Tiziana D’Acchille che, con grande abilità oratoria, ha trasformato la conferenza Il volto senza tempo della bellezza: L’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci ieri, oggi, domani in un viaggio affascinante nella storia dell’Accademia e in una emozionante celebrazione dell’arte e della bellezza.

 

 

Il suggestivo racconto ha illustrato il glorioso cammino dell’Accademia, fondata nel 1573, la seconda più antica d’Italia dopo Firenze e che, nel suo diffondere erudizione e cultura, ha accolto maestri illustri nel panorama artistico nazionale e non solo. Il prestigio conquistato dall’Accademia a tutt’oggi richiama studenti da tutto il mondo.

 

 

Dopo aver ammirato la straordinaria ricchezza artistica del museo dell’Accademia, le suggestioni della musica eseguita dall’UmbriaEnsamble Suoni di Boschi e d’Abbazie 2023 presso l’Aula Magna Ercole Farnese sono state l’emozionante completamento di una giornata dedicata all’Arte e alla Bellezza.

 

 

 

Domenica 29 Ottobre 2023, presso il Monastero di Monteripido, la Presidente Letizia Mezzasoma e una folta rappresentanza dal L.C. Perugia Host hanno fatto visita alla Galleria d’Arte di Padre Diego Donati. La nipote, Prof. Ada Donati, curatrice delle opere, guida appassionata e competente, ha illustrato la tecnica di incisione utilizzando matrici originali e antichi torchi. In quello studio-laboratorio è stato come immergersi nel mondo delle incisioni di cui Padre Diego rappresenta un indiscusso protagonista, testimoniato dalla ricchezza e preziosità delle opere esposte.

 

Padre Georges è stato la guida coinvolgente delle meravigliose testimonianze della storia del Monastero di Monteripido – dimora di beato Egidio, terzo compagno di San Francesco – rendendo tutti  partecipi delle ricchezze paesaggistiche, artistiche, storiche e culturali di Monteripido, del suo Monastero e della Biblioteca, centro importantissimo dello Studium teologico francescano.

I convenuti con la celebrazione di una Santa Messa presso il Convento hanno poi ricordato con partecipata commozione gli Amici Lions defunti, testimoni di un recente passato ricco di figure di alto profilo che hanno reso grande e importante il Perugia Host.

Nel pomeriggio è seguita la visita del Museo Atelier Giuditta Brozzetti, uno degli ultimi laboratori di tessitura a mano d’Italia. Sotto la guida avvincente della Dott.ssa Marta Cucchia è stato possibile ammirare in funzione antichi telai del Settecento, conoscerne la storia nell’incantevole contesto della vicina Chiesa di San Francesco delle Donne, uno dei primi insediamenti francescani, fra i più antichi d’Italia. È stato come affacciarsi su un passato straordinario, con i suoi preziosi telai e le antiche tecniche, presente in tutta la sua bellezza come una forma di alto artigianato quanto mai vivo nelle attuali creazioni artistiche che rendono l’Atelier un autentico museo vivente.

Dal 13 al 15 Ottobre 2023, nella splendida Città di Torino la Presidente Letizia Mezzasoma, accompagnata e sostenuta da una nutrita e appassionata delegazione del Perugia Host, ha sottoscritto il Patto di Amicizia e Gemellaggio con il Presidente Marco Sessa del Lions Club Torino Nella comune visione di una società fondata sui doveri, l’operosità, il merito la cultura e la solidarietà alla presenza delle massime autorità Lionistiche di Torino, del Distretto Torino, Alto Piemonte e Valle d’Aosta.

I due Presidenti hanno ribadito che un patto di amicizia è finalizzato, secondo i principi dell’etica lionistica, a promuovere la fattiva collaborazione tra due Clubs per azioni congiunte, al fine di fornire aiuto, sostenere, valorizzare i rispettivi territori. Il soggiorno ha permesso di ammirare le straordinarie bellezze della città: Museo Egizio; Palazzo Carignano, sede del primo Parlamento del Regno d’Italia e del museo del Risorgimento; Sacra Sindone; Palazzo Reale.

Il clima di costruttiva amicizia, confronto di idee, condivisione di ideali, in una atmosfera ricca di suggestioni artistiche, storiche e culturali di grande spessore ha indotto il L.C. Perugia Host a partecipare al finanziamento per il restauro di due preziose tele all’interno del Palazzo Reale.

Domenica 5 novembre 2023 si è svolta la visita al Museo delle vetrate artistiche dello Studio Moretti Casellati in Perugia: l’affascinante racconto della storia di una realtà che è un’autentica eccellenza del nostro territorio, apprezzata a livello internazionale. Fondato dal pittore e maestro vetratista Francesco Moretti, con il nipote Lodovico Caselli, l’attività dello Studio iniziò nel 1858 presso il duomo di Todi. Nel 1894 Moretti acquista l’antica casa di Guido Baglioni, unica sopravvissuta alla distruzione per erigere la Rocca Paolina. Oggi è un museo-archivio-laboratorio, un luogo di arte e studio con annessa biblioteca, che mantiene l’antico aspetto: gli affreschi d’epoca restaurati dallo stesso Moretti, le decorazioni murali e l’arredo delle due grandi sale. È possibile ammirare gli strumenti, le fornaci, i colori, splendide vetrate dipinte, fotografie, bozzetti, disegni, oggetti d’arte. Spiccano le miniature su vetro della Madonna con bambino ispirata all’opera di Piero di Cosimo; un Angelo un particolare dell’opera di Bernardino Lanino; il cartone della vetrata del martirio di San Lorenzo per Cattedrale di Perugia.

Foto di Michele Panduri

Un secolo e mezzo di storia della vetrata racchiuso in uno scrigno storico di grande valore dove la perfezione è di casa. Del 1881 è il Ritratto della Regina Margherita, realizzata senza committenza, sul ritratto ufficiale, a dimostrazione delle potenzialità espressive della vetrata dipinta. Tecnicamente innovativa per i tagli mai realizzati prima, con incastri fra le parti quasi impercettibili. È rimasta sempre nello studio nonostante la richiesta di prestito del Quirinale.

Foto di Michele Panduri

Presso la Galleria Nazionale dell’Umbria è invece la vetrata circolare con l’Incoronazione della Vergine, ispirata alla Pala di Monteripido del Perugino. Presentata all’Esposizione Universale di Parigi del 1867 e già all’epoca giudicata un capolavoro.

Foto di Michele Panduri

Presso il Museo Bernardini-Fatti, della vetrata antica a Sansepolcro è una riproduzione a grandezza naturale (40 metri quadri) dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci che si trova presso il Forest Lawn Memorial Park, Glendale, Los Angeles.

Si termina la visita con nel cuore e negli occhi l’arte della bellezza.

 

Si è tenuta sabato 25 novembre u.s., presso il Padel Arena di Marco Materazzi, la prima edizione del Torneo di Padel “Clementina day” un evento sportivo di carattere benefico organizzato dal Lions Club Perugia Host in collaborazione con il Charing Golf Tour per sostenere il progetto #inaiuto, un fondo “sospeso” pronto a intervenire tempestivamente per dare sollievo alle famiglie delle persone con disabilità https://www.serafico.org/progetto-inaiuto-con-le-cure-sospese-colmiamo-le-distanze-economiche-e-sociali/ dell’Istituto serafico di Assisi.

L’evento è un arricchimento del “Clementina Day”, un momento di grande solidarietà e condivisione del Lions Club Perugia Host, giunto alla sua dodicesima edizione. Il “Clementina day” si realizza grazie alla disponibilità e generosità di Lino Le Voci, uno dei Soci del L.C. Perugia Host e della sua Famiglia, che ogni anno mettono a disposizione del Club una eccellenza del loro territorio: le clementine. Il contributo offerto da soci ed amici in cambio delle clementine viene donato in beneficenza. Quest’anno il Clementina day è stato condiviso anche con i L.C. Perugia Augusta Perusia, L.C. Maestà delle Volte, L.C. Deruta, L.C. Fonti di Veggio, L.C. Perugia Concordia, L.C. Città di Castello.

 

 

 

Il connubio “Clementina Day” – Sport è un esempio di un cammino insieme per sostenere un’eccellenza del nostro territorio, riferimento non solo nazionale ma anche internazionale, per tutte quelle Famiglie che affidano alle competenze dell’Istituto Serafico di Assisi la cura di chi amano.

 

 

 

“Quando il cuore incontra lo sport e abbraccia la vita si possono realizzare cose che apparentemente sembrano impossibili” ha dichiarato la presidente del Serafico, Avv. Francesca Di Maolo. “Da tanti anni il Lions Club Perugia Host e Charing Golf Tour si prendono cura dei ragazzi del Serafico – ha aggiunto – ma ciascuno lo ha sempre fatto seguendo un proprio percorso. Oggi, per la prima volta, queste due splendide realtà si sono incontrate e hanno dato vita a questo week end così speciale. È meraviglioso che il Serafico sia diventato il luogo di incontro di tante persone che pur non conoscendosi tra loro condividono gli stessi valori, credono in un destino comune e nella forza della fraternità e, soprattutto, che si ritrovano insieme prendendo per mano i più fragili” ha aggiunto Francesca Di Maolo ringraziando Lino Le Voci del Lions Club Perugia Host, la sua Presidente Letizia Mezzasoma e Claudio Ongis di Charing Golf Tour, i promotori dell’iniziativa.

Il Lions Club Perugia Maestà delle Volte e L.C. Perugia Host, nell’ambito della propria attività di promozione e sensibilizzazione dei valori della cultura che si collocano al centro degli obiettivi della crescita civile, hanno realizzato il service “Educazione Civica: dalla cultura dei diritti a quella dei doveri”, service nazionale dell’associazione Lions Club International, di cui il Cerimoniere del L.C. Perugia Host, Basso Parente, ne è il Coordinatore Distrettuale.

 

 

 

 

L’attività ha visto impegnati i due Clubs Martedì 28 Novembre e Giovedì 30 Novembre u.s. presso l’auditorium Figc dove hanno incontrato i ragazzi del triennio del Liceo Assunta Pieralli. L’Avv. Cristina Castellano del L.C. Maestà delle Volte e l’Avv. Alessandro Ciglioni del L.C. Perugia Host, hanno relazionato su questa importante tematica e risposto alle numerose domande dei circa 800 studenti presenti, protagonisti di questo importante dibattito ampiamente condiviso svoltosi nell’ambito dell’assemblea di Istituto.

Lo scorso 24 giugno, nella splendida cornice de Le Tre Vaselle di Torgiano, alla presenza di una nutrita pletora di Soci, della Presidente del Lions Club Napoli Host, del Lions Club Budapest First Host e di Erika Borghesi in rappresentanza dell’Amministrazione Provinciale, Giuseppe Maria Famà ha affidato nelle mani di Letizia Mezzasoma la guida di uno dei più antichi e il più numeroso (119 Soci) Club d’Italia, che vanta la sponsorizzazione di otto Lions Club Italiani, il gemellaggio con nove Club di quattro Nazioni diverse e la tradizione di un servizio instancabile sul territorio, concreta testimonianza di disponibilità, sensibilità, generosità.

Il 23 Giugno 1956 si è tenuta la prima Charter Night del Lions Club Perugia Host, quando dalla Sede Centrale degli Stati Uniti fu consegnata la Carta Costitutiva [Charter] che sanciva l’appartenenza al movimento Lionistico Internazionale. Da allora ogni anno la celebrazione di quell’evento è abbinato al passaggio di consegne fra il Presidente Uscente e quello Entrante simboleggiato dal Passaggio della Campana che con il suo tocco inizia e chiude ogni incontro Lions.

«WE SERVE»: il motto dei Lions – presenti in oltre 200 paesi, con 48.000 club e 1,4 milioni di soci – è stato praticato con grande altruismo, solidarietà, spirito di amicizia e spesso anche di coraggio, in favore dei più deboli e bisognosi, senza arrendersi di fronte a ostacoli e difficoltà di ogni tipo. A muovere i Lions sono tematiche significative come Sport e Disabilità, Ambiente e Salute, Colletta Alimentare, Raccolta fondi per le popolazioni colpite da terremoti o alluvioni, collaborazione con la Caritas Diocesana e con l’Istituto Serafico di Assisi e per ultimo, ma non ultimo, il Service Dalla Cultura dei Diritti a quella dei Doveri che, progettato e proposto dal Perugia Host, è diventato Service Nazionale.

Innumerevoli i traguardi raggiunti, come testimoniato dai riconoscimenti ricevuti dagli Organismi Centrali Lions (quattro Melvin Jones – il massimo riconoscimento Lions – nel 2022, due nel 2023), dalle Istituzioni Locali, dai tanti Cittadini ai quali il Perugia Host continuerà a dedicare instancabilmente la propria attività anche nell’annata 2023/24 all’insegna del motto: La Bellezza del Donare.