fbpx
Home / News  / Sulle tracce del Duecento umbro. Itinerari sul territorio di Perugia e Assisi

Sulle tracce del Duecento umbro. Itinerari sul territorio di Perugia e Assisi

di Redazione

La meraviglia e la bellezzacontemplata nella mostra ‘L’Enigma del Maestro di San Francesco, si ritrova splendida e luminosa, nel territorio circostante. L’arte del Maestro di San Francesco e degli artisti del suo tempo sono espressione di una terra, di una comunità, di una cultura diffusa in tutta l’Umbria. 

La Diocesi di Perugia-Città della Pieve e l’Isola di San Lorenzo, in collaborazione con la Galleria Nazionale dell’Umbria, propongono una serie di itinerari guidati per continuare questo viaggio nell’Arte del Duecento attraverso la scoperta di luoghi meravigliosi più e meno noti della città di Perugia e di Assisi. 

L’Enigma del maestro di San Francesco, documentato in mostra da numerose croci, tavole e codici miniati non è stato ancora pienamente svelato: c’è tanto da ammirare e da conoscere nel contesto circostante, poiché la bellezza esposta nella Galleria Nazionale dell’Umbria nasce da architetture antiche, altari, pareti, che hanno posto nei secoli domande e spinto i pellegrini a ricevere risposte con le mani unite in preghiera.

Tre sono gli itinerari proposti: 

Il maestro di San Francesco a Perugia. Itinerario dalla Galleria Nazionale dell’Umbria alla chiesa di San Francesco che si terrà nei giorni 6-7-27-28 aprile, 11-12-25-26 maggio e 8-9 giugno alle ore 16.00: una visita che si snoda tra la mostra e la chiesa di San Francesco al Prato, spazi legati da un filo sottile e resistente. Da questa chiesa, antico insediamento francescano della città, risalente alla metà del XIII secolo, proviene la grande Croce datata 1272 e il dossale d’altare dipinto su entrambi i lati esposti in mostra. 

Immergersi nel Duecento. Itinerario alla scoperta del Borgo d’Oro verso la Chiesa di San Matteo degli Armeni, che si terrà nei giorni 13-14 aprile e 18-19 maggio alle ore 15.00, permetterà di conoscere quest’antica zona del centro storico di Perugia che conserva le caratteristiche tipiche di una via medievale, in cui si concentrano chiese e monasteri che si sono sviluppati nel corso del Duecento, periodo in cui si diffusero gli ordini mendicanti fondati da San Francesco e San Domenico, per giungere alla chiesa di San Matteo di Armeni che conserva al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del Duecento perugino. 

 

 

Il maestro di San Francesco ad Assisi. Itinerario tra le Basiliche di San Francesco e Santa Chiara che si terrà nei giorni 4 maggio e 1 giugno alle ore 15.00 partendo dalla Basilica di Santa Chiara dove sono conservate alcune opere risalenti alla fine del Duecento realizzate da artisti coevi al protagonista della mostra perugina, per giungere alla Basilica di San Francesco dove si potrà scoprire la Basilica Inferiore, luogo in cui l’artista ha realizzato le sue prime opere giunte fino a noi, come la Passione di Cristo o il ciclo sulla vita di San Francesco e la Basilica Superiore cui si può ravvisare la mano del Maestro di San Francesco nelle splendide vetrate, per le quali realizzò i disegni preparatori.