fbpx
Home / Posts Tagged "Perugia sotterranea"

“Tutte le rovine sono belle da guardare. Forse perché il mistero si è messo al posto della pietra, e adesso la pietra si sente qualcosa più della pietra. Si sente storia e leggenda”. (Fabrizio Caramagna)

 Prende avvio la terza edizione di SEGNI DI CAVA, una visita guidata attraverso musica e suggestioni teatrali, che si terrà il 13,14,15,16 luglio alle ore 18.00 e alle ore 19.30, dedicata alla scoperta della Perugia sotterranea, uno dei luoghi più suggestivi della città, in cui le numerose stratificazioni della storia, diventano luogo di incontro, di scoperta e di racconto, per turisti e cittadini. 

 

 

Perugia sotterranea è un percorso archeologico che si snoda per circa un chilometro, a quindici metri di profondità sotto Piazza IV Novembre che conduce i visitatori a scoprire i segni e le testimonianze di epoca romana, etrusca e medievale dell’antica Acropoli della città di Perugia. Pensare a una città che rivive sotto la Cattedrale di Perugia è misterioso e al contempo affascinante, una sfida ed un’opportunità per chi vi lavora ogni giorno, è quella di dare voce alle pietre, affinché esse non siano solo rovine silenziose, ma testimonianze e documenti della storia, in grado di offrire occasioni di lettura e di riscoperta del passato. Il sito archeologico, suggestivo e unico nel suo genere è sempre visitabile attraverso i racconti delle guide di Isola San Lorenzo, da tre anni propone a tutti, nel periodo estivo, una forma di visita esperienziale in orari serali. Segni di cava giunta alla sua terza edizione, è una storia narrata dagli attori Marta Calzoni e Alessandro Massoli, evocata dalla musica di Giuditta Corazzol e Giovanni Biagioli e sussurrata dalle pietre vive dell’area archeologica della Perugia sotterranea.  Attraverso le loro voci e i suoni, si potranno ripercorrere le vicende storiche della città di Perugia e dei suoi abitanti. Il percorso alla scoperta dell’antica acropoli partirà dalla Loggia di Braccio in cui è possibile godere di una prospettiva unica della piazza e del centro storico di Perugia, con le sue principali emergenze architettoniche, per accompagnare poi, tutti i visitatori, in un incantevole viaggio nel tempo. Visitare l’area archeologica significa quindi ascoltare il dialogo tra passato e presente in un luogo che ha le radici della sua storicità nella terra e il corpo rivolto verso il cielo. 

 


L’iniziativa curata da Genesi, testi e sceneggiatura di Laura Pascucci si svolgerà nei giorni 13,14,15 e 16 luglio alle ore 18.00 e alle ore 19.30 (biglietto intero 15 euro, ridotto 12 euro (under 18)   

Per informazioni e prenotazioni: info@secretumbria.it 075/5724853 3701581907.

Segni di cava giunta alla sua seconda edizione, è una storia narrata da attori, evocata dalla musica e sussurrata dalle pietre vive dell’area archeologica della Perugia sotterranea.

Attraverso le voci degli attori e i suoni dei musicisti si potranno ripercorrere le vicende della città di Perugia e dei suoi abitanti. Il percorso alla scoperta dell’antica acropoli partirà dalla Loggia di Braccio con una prospettiva nella piazza per accompagnare poi, tutti i visitatori, in questo suggestivo viaggio nel tempo. L’iniziativa curata da Genesi srl, si svolgerà tutti i giovedì fino al 15 settembre, escluso il 4 agosto, alle 19.00 e alle 21.30. Mons. Marco Salvi amministratore diocesano di Perugia-Città della Pieve esprime particolare apprezzamento per questa attività organizzata nel periodo estivo che rafforza e potenzia l’offerta culturale e turistica di questo luogo ricco di storia, di tradizioni e di spiritualità: un’opportunità rivolta a tutti per scoprire e approfondire la storia della città di Perugia percorrendo un vero e proprio viaggio nel tempo. E’ un’occasione per conoscere la storia della nostra città fin dai tempi più antichi che permette di indagare quel rapporto con il mistero che è domanda intima e profonda di ogni uomo.

 


Per informazioni e prenotazioni: info@secretumbria.it 075/5724853.

L’antico linguaggio dell’amore: nel tardo pomeriggio del 14 febbraio è possibile partecipare a visite guidate dedicate all’eros e alla storia dell’acropoli sotterranea di Perugia. Il percorso sarà accompagnato da tre calici di vino della Cantina La Spina.

Cosa si dicevano due innamorati guardandosi negli occhi mentre passeggiavano? Come amavano gli antichi? E come si comportavano sotto le lenzuola nelle loro domus? Vi accompagneremo alla scoperta del mondo dell’amore al tempo di Romani ed Etruschi. Vi aspettiamo per raccontarvi le relazioni amorose del passato immergendovi nella Perugia Sotterranea attraverso le atmosfere e i luoghi di quei tempi.

 


Info per partecipare

Ore: Partenze alle 18:00, 18:30, 19:00

Durata: 1 ore e 15 minuti

Luogo: Perugia Sotterranea, Isola San Lorenzo, Chiostro della Cattedrale di San Lorenzo, Piazza IV novembre

Costo: Biglietto Singolo 20€, Biglietto Coppia 35€

I posti sono limitati e la prenotazione obbligatoria. È possibile prenotare tramite: info@secretumbria.it;  0755724853 – 3701581907

È obbligatorio il Green Pass rafforzato.

«Questo sito archeologico ci aiuta a capire dove erano piantate le radici più profonde della nostra civiltà».

Cunicolo

Sono queste le parole del cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti alla presentazione del progetto di valorizzazione del complesso monumentale della cattedrale di Perugia denominato Isola di San Lorenzo e il percorso nella Forma del Tempo. La storia di Perugia e del suo Colle Sacro, nella suggestiva cornice del chiostro superiore della Cattedrale perugina. Il progetto di valorizzazione nasce dal sodalizio tra alcuni professionisti del settore turistico-culturale e l’Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve, che hanno costituito Genesi, con l’obiettivo di valorizzare i beni culturali e di sviluppare itinerari per valorizzare al meglio il territorio umbro. Il progetto è stato presentato dal cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, dal vescovo ausiliare mons. Marco Salvi, dal presidente del Capitolo dei Canonici mons. Fausto Sciurpa, dal vice sindaco di Perugia Gianluca Tuteri e dal presidente della società Genesi Giuseppe Capaccioni.

Il percorso

Proprio sotto il complesso della cattedrale si trova un meraviglioso sito storico-artistico e archeologico, la cui genesi risale a ventisei secoli fa. Percorrere gli scavi archeologici è come fare un tuffo nel passato e tornare indietro nei secoli; è così possibile vedere come la città di Perugia ha assunto il suo aspetto attuale attraverso la civiltà etrusca, quella romana, fino all’insediamento papale.
La Cattedrale di San Lorenzo sorge proprio dove anticamente si trovava l’acropoli della città antica, il luogo più alto nel quale spesso venivano edificati templi per le varie divinità; la posizione dell’acropoli non venne mai abbandonata, subì nel corso dei secoli varie distruzioni e successive ricostruzioni fino al suo aspetto attuale. I cunicoli sotterranei infatti rispecchiamo perfettamente questa antica struttura: proprio sotto il duomo si può ammirare un’antica area sacra dove venne edificato un tempio del VI secolo a.C.
I fianchi dell’acropoli erano molto ripidi così, per evitare instabilità, vennero realizzate spine di contenimento con grandi pietre in travertino messe in opera senza legante, cioè a secco, posizionate in file parallele. Il muro così costruito non risulta perpendicolare, ma è leggermente inclinato per contrastare al meglio le spinte esercitate dalla terra della collina. Intorno alla collina dell’acropoli si sviluppava l’antica città, dagli scavi è infatti ancora possibile percorrere il decumano, una via che correva in direzione est-ovest nella città.[1]

 

Cunicolo

 

Vicino al decumano inoltre è ancora oggi visibile una domus, della quale ancora si può vedere l’impluvium, ovvero il cortile interno e il pavimento di una stanza. Alzando lo sguardo è ben visibile il segno più scuro lasciato da un forte incendio avvenuto nel 40 a.C. Durante il periodo medievale, in questa strada vennero costruiti molti edifici a stretto contatto con la Cattedrale, come ad esempio il Salone dei Conclave, che la tradizione identifica come quello nel quale vennero celebrati cinque conclavi, che portarono all’elezione di: Onorio III (1216), Clemente IV (1265), Onorio IV (1285), Celestino V (1294) e Clemente V (1305).

 

Sala dei Conclave

 

Visitando la Perugia sotterranea si rimane affascinanti da un percorso composto da strade e muri monumentali stratificati per ben quindici metri sotto il piano stradale con circa un chilometro di percorso visitabile, tra vie e cunicoli, che collega tra loro quattro civiltà storiche: etrusca, romana, medioevale e rinascimentale.

 

 

 


[1] Enciclopedia online Treccani, voce Decumano.

 


Per saperne di più: Secretumbria