fbpx
Home / Posts Tagged "scultura in marmo"

«La mia passione per la scultura è nata fin da quando ero bambino. È sempre stata una parte fondamentale della mia vita».

Matteo Peducci, umbro di nascita, si diploma al Liceo Classico Annibale Mariotti di Perugia e poi consegue la Laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara. È impegnato in lavori internazionali; dal 2013 collabora con centri universitari per la ricerca e lo sviluppo di nuovi materiali.

Styrofoam Hermaphrodite

 

Come è nata la sua passione per la scultura? E da dove arriva la sua ispirazione?

La mia passione per la scultura è nata fin da quando ero bambino. Già a sei anni cominciavo a plasmare piccoli pupazzetti con la creta, dimostrando un interesse precoce per l’arte scultorea. La mia passione per la scultura è sempre stata una parte fondamentale della mia vita. Tuttavia, i miei genitori, non sapendo come affrontare questa mia malattia artistica, decisero di portarmi da un grande esperto nel campo, il Maestro Artemio Giovagnoni. Il Maestro riconobbe immediatamente la mia passione e il mio talento per la scultura. Mi incoraggiò e mi disse: «Caro ragazzo, hai un grande talento e raggiungerai sicuramente grandi risultati nella scultura, ma ricorda che dovrai lottare duramente per tutta la vita». Le sue parole sono state un’ispirazione costante per me, e da allora ho lavorato instancabilmente per coltivare la mia passione e per realizzare le mie opere artistiche. La mia ispirazione proviene da molte fonti diverse. Osservo la natura, le persone, le emozioni e le storie che mi circondano. Mi immergo nelle esperienze di vita e cerco di catturare la loro essenza attraverso le mie sculture. La mia ispirazione cambia costantemente, ma la mia passione per la scultura rimane invariata. È un viaggio emozionante e gratificante che continuo a percorrere con dedizione e amore per l’arte.

 

La via del pane. Marmo Botticino. 2022

 

Il marmo è una pietra naturale che richiede pazienza nella lavorazione, attenzione e tanta abilità per essere lavorata. E come se lartista entrasse in sintonia con la materia e con il suo ritmo. Perché come materiale, privilegia proprio il marmo?

Il marmo è una scelta di materiale molto significativa per me come artista. Questa pietra naturale richiede una profonda pazienza nella lavorazione, una grande attenzione ai dettagli e un’abilità eccezionale per essere modellata con successo. È come se, lavorando il marmo, l’artista entrasse in sintonia con la materia stessa e con il suo ritmo intrinseco. Tuttavia, c’è un significato più profondo. Quando scolpisco il marmo, mi confronto con il concetto di eternità. La pietra, essendo uno dei materiali più duraturi, funge da fondamento senza tempo su cui l’umanità ha inciso la sua storia per millenni, preservandola per le generazioni future. Questa connessione con il passato e il senso di perennità che il marmo offre alle mie opere d’arte aggiunge un elemento di profondità e significato al mio lavoro, rendendolo ancora più gratificante.

 

Growing Graces. Rame elettrolitico. 2021

 

Dopo la sua laurea presso lAccademia di Belle Arti a Carrara, come mai ha deciso di ritornare in Umbria?

La mia decisione di tornare nella mia terra di origine, in Umbria, dopo aver conseguito la laurea presso l’Accademia di Belle Arti a Carrara, è stata una sorta di coincidenza. Dopo aver completato i miei studi accademici e aver avuto esperienze lavorative in varie parti del mondo, ho iniziato a sviluppare il mio progetto/opera chiamato Affiliati. Questo progetto richiedeva uno spazio idoneo con caratteristiche non convenzionali. In modo fortuito, ho scoperto una cava di pietra rosa abbandonata ad Assisi, nella mia Umbria natale. La scelta di utilizzare questa cava per il mio progetto è stata immediata. È da qui che è nata la bottega Affiliati. Quindi, la decisione di tornare in Umbria è stata guidata dalla scoperta di questa cava e dalla sua idoneità per la realizzazione del mio progetto artistico, che si è rivelato essere un passo significativo nella mia carriera artistica.

 

Vorrei concludere chiedendo di lasciarci con una parola su cui meditare, che rappresenti il connubio tra la sua arte e lUmbria.

Certamente, vorrei concludere lasciandovi con la parola Armonia. Per me, l’arte e l’Umbria sono in armonia perfetta. Vivere e lavorare nella mia terra di origine è un grande privilegio, e questo territorio conserva ancora le caratteristiche selvatiche e naturali che contribuiscono a creare un’armonia ideale per la scultura in marmo. È un connubio che nutre la mia creatività e mi ispira costantemente.

 


www.affiliatiart.com