fbpx
Home / Posts Tagged "eventi"

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


Donare alle nuove generazioni la consapevolezza che una società basata sulla violenza, la prevaricazione, l’intolleranza è destinata a degradare e immiserire fino a esaurirsi e annullarsi: questo l’imperativo alla base dei service che il Lions Club Perugia Host ha voluto realizzare per proseguire sulla strada tracciata dalla Presidente Letizia Mezzasoma connotata dal motto “La Bellezza del Donare”.

I Lions Club della Zona IXB del Distretto 108-L hanno presentato il service Lions Rosa ideato dal Past President del L.C. Perugia Host Marco Dottorini per contrastare la violenza di genere. Rivolto in particolare agli adolescenti, ha già visto la collaborazione del Comune di Perugia, il Servizio di Psicologia dell’USL Umbria 1 ed il coinvolgimento dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Bruno”. Le attività di progetto poggiano su due pilastri: prevenzione e contrasto. Utilizzando la strategia della peer education la prima intende smontare tutti gli stereotipi e pregiudizi che ostacolano la consapevolezza che qualsiasi identità personale ha pari dignità a prescindere da ogni altra considerazione; che il rispetto del valore della persona è elemento imprescindibile. L’attività di contrasto è incentrata su un corso dedicato di difesa personale gestito da esperti della Federazione Italiana Krav-Maga progettato da un altro Past President del L.C. Perugia Host: Pino Famà.

 

 

Alla presentazione del 2 febbraio 2024 erano presenti: l’Assessore Edi Cicchi che, in rappresentanza del Comune, ha avuto parole di riconoscenza e apprezzamento, il Presidente della Zona IX B Antonio Cipiciani compiaciuto nel vedere così grande e concreta collaborazione fra i Clubs di Zona, il Direttore del Centro Commerciale di Collestrada Roberto Lo Duca lieto di vedere confermata la ormai consueta collaborazione fra le parti e la Presidente del L.C. Perugia Host Letizia Mezzasoma che ha manifestato grande soddisfazione per una iniziativa così importante su un tema così drammaticamente attuale che il Club ha saputo offrire alla comunità.

 

 

La presentazione del Service si è conclusa con una dimostrazione dei maestri della Federazione Italiana Krav Maga, Mario Benedetti e Altin Qoku che hanno illustrato i comportamenti da tenere per affrontare situazioni di pericolo e le possibili tecniche di difesa personale in caso di aggressione.

 

Legalità: un valore etico irrinunciabile

Giovedì 11 aprile 2024, la Sala dei Notari di Perugia ha ascoltato in eloquente silenzio S.E il Prefetto Armando Gradone che ha sapientemente dissertato sulla Costituzione, focalizzando l’attenzione su quante pochissime volte essa richiami al rispetto dei doveri del Cittadino facendolo tuttavia con efficacia e precisione sbalorditiva.

Prefetto Armando Gradone

Il dr. Gradone aveva avuto in precedenza lusinghiere parole di apprezzamento per la breve ma efficace relazione della Presidente del L.C. Perugia Host Letizia Mezzasoma che aveva offerto ai tanti studenti accorsi la metafora del corretto vivere civile con il benessere del corpo legato al concorso di tutte le cellule con un proprio specifico contributo perfettamente sincronizzato.

Parliamo dell’incontro Educazione Civica: dalla Cultura dei Diritti a quella dei Doveri, organizzato per il Lions Club Perugia Host da Basso Parente, Referente Distrettuale del Service Nazionale, giunto alla sua terza edizione, che ha visto la partecipazione anche dell’Assessore alla Cultura, Leonardo Varasano, in rappresentanza del Comune, del Presidente della Zona IX B Antonio Cipiciani, in rappresentanza del Governatore del Distretto 108L Michele Martella. Sono poi seguiti gli interventi del Questore di Perugia Dott. Fausto Lamparelli e dell’ex Procuratore Generale Dott. Fausto Cardella, che hanno avvinto i numerosi intervenuti con puntuali e suggestive relazioni incentrate sull’importanza della partecipazione attiva, della corretta informazione, soprattutto rivolta ai giovani, sul fulgido esempio di Giovanni Falcone.

L’attenzione è rimasta altissima anche durante il collegamento con il pluricampione di pugilato Clemente Russo attualmente Direttore Tecnico del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre [Corpo di Polizia Penitenziaria] e a seguire del giovanissimo campione Italiano di pugilato Nourdinne Amanaa, premiato per la sua costante e assoluta correttezza, che ha colpito tutti per la timidezza, spontaneità, semplicità e sincerità con le quali si è presentato imbarazzatissimo al microfono nonostante fosse accompagnato dal suo maestro Alessio Gaggioli e presentato da Angelo Biondo, rappresentante del sindacato della Polizia di Stato.

 

Varasano, Lamparelli, Cardella, Cipiciani

 

Coordinato con attenta e garbata precisone da Basso Parente l’incontro si è concluso con la premiazione delle vincitrici del concorso indetto su questo specifico tema e riservato alle Scuole secondarie Superiori di Perugia. Per la Sezione Letteraria ha ritirato il premio Cecilia Radicchia classe 3E Liceo Classico A. Mariotti; per la sezione Multimediale ha ritirato il premio Giovanna Torino classe 5M Liceo Musicale A. Mariotti; per la Sezione Fotografica ha ritirato il premio la preside Simona Zoncheddu per Maria Sofia Perri classe 4M Liceo Linguistico A. Pieralli.

 

Letizia Mezzasoma con la preside Simona Zoncheddu

La pagina Instagram, nata nel 2022, oggi conta oltre 17.300 follower. Dalle serate in discoteca a quelle letterarie, dai concerti alle feste… per essere sempre aggiornati. 

Cosa facciamo questa sera? Quali sono gli eventi del weekend? C’è qualche festa? Tutti ci siamo posti queste domande, più e più volte. Per risponderle è nata, a settembre 2022, Festini Perugia, una pagina Instagram che oggi conta oltre 17.300 follower. Una bacheca virtuale da consultare e dove trovare gli eventi del territorio umbro: dalle feste ai concerti, dalle sagre ai party in discoteca, fino a serate di letteratura e incontri culturali. C’è di tutto.   

 

Gli ideatori di Festini Perugia

 

L’idea è venuta a Guglielmo Salvetti, studente all’Università degli Studi di Perugia, che insieme ad altri ragazzi, ha pensato di creare questo luogo per tenere aggiornati gli studenti fuori sede e tutte le persone che risiedono in Umbria (il target va dai liceali agli over 35), sugli appuntamenti del territorio con informazioni, costi, generi, luoghi e trasporti. «Festini Perugiafestini si riferisce alle feste universitarie organizzate nelle case – è nato inizialmente come un gruppo WhatsApp per far conoscenze e amicizie poi, insieme ad altri ragazzi abbiamo creato la pagina Instagram che aggiorniamo quotidianamente. Siamo partiti da Perugia per poi espanderci e coprire tutta l’Umbria. All’interno abbiamo aggiunto anche un canale WhatsApp e Telegram come community, per aiutare tutti a intraprendere nuove conoscenze, colloquiare, scambiarsi idee e organizzare uscite di gruppo e tanto altro. È un vero successo! Importante è anche consultare le storie dove, tramite delle infobox, si possono chiedere tutte le informazioni sulla serata che più interessa: dal prezzo al luogo, dal genere ai mezzi di trasporto e la presenza di eventuali navette» spiega l’ideatore.

 


Per tutte le informazioni consultare la pagina Instagram 

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


La Bellezza del Donare è stato ancora una volta declinato per dedicare cura e attenzione al mondo dei giovani affinché riscoprano i valori di amicizia, condivisione, solidarietà e pace.

Il Lions Club Perugia Host, su impulso della Presidente Letizia Mezzasoma, ha voluto partecipare in più occasioni al programma Campi e Scambi Giovanili (YCE), presente in tutto il mondo e pensato per i giovani di età compresa tra i 15 e i 22 anni, con l’intento di creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo. Fornendo uno strumento per un sodalizio globale, il programma YCE mira ad aiutare i giovani a iniziare, crescere e mantenere relazioni internazionali promuovendo la conoscenza delle altre culture e la pace internazionale, mettendo a disposizione campi e famiglie, per consentire loro di vivere quella che nei loro report definiranno “La più bella esperienza della mia vita!“.

 

 

Il programma scambi giovanili (YCE) nasce dal 1961 e poi è stato implementato nel 1974 attraverso la creazione dei Campi Giovani. Per il L.C. Perugia Host ha rappresentato una preziosa opportunità per offrire a ragazzi di nazionalità diverse di conoscere e vivere la cultura del nostro territorio, grazie a un programma faticoso ma stimolante predisposto dalle famiglie ospitanti e articolato in numerose attività. All’inizio di luglio Lucie, dalla Repubblica Ceca, e Karla, dal Messico, attraverso il progetto Host Family, hanno potuto vivere Perugia conoscendone cultura, tradizioni, quotidianità ospiti delle famiglie di Morena Mortaro e della socia Loredana Virdis (infaticabile e fattiva Componente per l’Umbria del Comitato Distrettuale Campi e Scambi Giovanili) grazie a un programma di visite del nostro territorio a loro dedicato. Sempre all’inizio di luglio, il L.C. Perugia Host ha partecipato alla organizzazione della tappa di Perugia del Campo di Amicizia “E. Cesarotti” offrendo l’opportunità a un nutrito gruppo di ragazzi di apprezzare Perugia da ogni punto di vista: artistico, architettonico, culinario.
Nel vero spirito del Service, il L.C. Perugia Host ha partecipato anche agli scambi in uscita, avendo dato la possibilità a Francesco Lisarelli di vivere una straordinaria esperienza di due settimane in Nuova Zelanda, dal 26 luglio al 14 agosto 2023. Durante le feste di Natale, dal 21 al 27 dicembre, cinque ragazze e ragazzi provenienti dal Messico e dal Giappone sono stati ospiti delle famiglie di Morena Mortaro e dei soci Loredana Virdis e Stefano Saetta che hanno predisposto un apposito programma con l’obiettivo dichiarato di far conoscere ed apprezzare cultura e tradizioni del nostro Paese, secondo quella che è la missione degli Scambi Giovanili.

 

 

Durante il soggiorno, i ragazzi hanno potuto ammirare le bellezze di Perugia, Assisi, Gubbio, hanno partecipato alla preparazione di una cena internazionale, ognuno portando in tavola le specialità del proprio Paese, hanno assistito al concerto di Natale del Maestro Maurizio Mastrini.
Dopo essersi immersi nella magia del Natale ad Assisi, aver percorso i tradizionali tre giri intorno alla Fontana di Piazza Grande a Gubbio, aver gustato il pranzo di Natale in Famiglia, il 27 è stato il giorno dei saluti, commossi, dopo un periodo di condivisione di abitudini, usanze, quotidianità che hanno reso questo soggiorno una esperienza unica non solo per i ragazzi ospitati.

 

Un Poster per la Pace

Il Concorso Internazionale Un Poster per la Pace del Lions International, giunto alla sua 36° edizione, aveva come tema: Osate Sognare. Il Lions Club Perugia Host si è reso sempre promotore dell’iniziativa grazie alla dedizione e alla costanza del Past President Antonio Ansalone. Grazie alla Dirigente Morena Passeri e alla fattiva e cortese collaborazione, in tutte le fasi dell’iniziativa, delle Prof.sse Marianelli, Brozzi, Aiò, Sempreviva e Amadori la Scuola Media San Paolo, ha confermato la ormai tradizionale partecipazione al concorso riservato ai giovanissimi di età fra gli 11 e 13 anni.

 

Il lavoro di Vittoria Romani

 

Per l’anno 2023-2024 sono risultati vincitori pari merito: Vittoria Romani e Matteo Bennardi, che saranno premiati, insieme ai secondi e terzi classificati, dal Presidente del Lions Club Perugia Host, Letizia Mezzasoma, nel corso di una specifica manifestazione dedicata. Intanto, Romani e Bennardi sono stati premiati, domenica 14 aprile, dal Governatore del Distretto Lions 108 L Michele Martella e parteciperanno alla successiva selezione, fra tutti quelli inviati dai 130 Lions Club del Distretto, che indicherà il poster vincitore del Multidistretto Lions dell’Italia.

 

Il lavoro di Matteo Bennardi

 

Un concorso artistico che consente di mantenere un forte legame fra il mondo Lions, la scuola e i giovani e che permette di richiamare l’attenzione su uno dei beni più preziosi in assoluto, soprattutto in questo momento storico, così drammaticamente lacerato, nel quale la consapevolezza sembra smarrita. Oggi più che mai questa iniziativa sembra assumere un valore ancora più importante e significativo.

L’associazione Eventi ha presentato a Roma la grande festa di Primavera che dal 25 aprile all’1 maggio proietterà l’Umbria nel gotha degli eventi nazionali. Parate dei carri allegorici il 25, il 28 e in notturna il 30 aprile.

Centocinquanta volontari e tre mesi di lavoro per tramandare una tradizione, la Festa del Tulipano, che ogni anno proietta Castiglione del Lago (PG) nel gotha degli eventi e delle rievocazioni storiche a livello nazionale, grazie anche alla rinnovata collaborazione con l’associazione I Borghi più belli d’Italia. Sono questi gli ingredienti che, insieme alla grande forza dell’associazionismo, hanno tenuto banco in occasione della conferenza stampa di presentazione della manifestazione che tra il 25 aprile e il Primo maggio consentirà la realizzazione di una festa di primavera sui generis, capace di diffondere dall’Umbria buoni auspici sotto il segno dei fiori, della creatività e del folklore. Giunta all’edizione numero 54, la Festa del Tulipano è stata presentata presso la sede dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni d’Italia) a Roma con l’obiettivo di promuovere le tipicità dell’area del Lago Trasimeno e consentire alle migliaia di visitatori e turisti previsti di apprezzare non solo le bellezze naturalistiche ma anche le peculiarità artistiche, storiche ed enogastronomiche del territorio.

 

 

A presentare l’evento, oltre alla delegazione castiglionese composta dal sindaco Matteo Burico, dal presidente e dal vice-presidente dell’associazione Eventi Marco Cecchetti e Laura Parbuono e dal presidente di Confcommercio Trasimeno Mirko Salvi, sono stati il coordinatore tecnico-scientifico de I Borghi più belli d’Italia Livio Scattolini e il testimonial Osvaldo Bevilcqua. Presenti anche il direttore del Gal Trasimeno-Orvietano Francesca Caproni, tra i maggiori sostenitori della manifestazione, e il primo cittadino di Nemi (RM), Alberto Bertucci, uno dei sindaci delle quattro cittadine, “gemelle” per l’occasione con la comunità castiglionese, che saranno le protagoniste dei quattro carri allegorici, punta di diamante delle parate previste per i giorni di giovedì 25 e domenica 28 aprile e per la serata di martedì 30 in una suggestiva versione by night.

A catalizzare la ribalta saranno proprio i quattro carri di 2,5 metri di larghezza per oltre 10 metri di lunghezza, che saranno interamente ricoperti con oltre un milione di petali (se ne contano in media sei per ogni fiore) ricavati da circa 150.000 tulipani, in arrivo da collaborazioni consolidate con aziende italo-olandesi. Sfilando per le vie e le piazze del centro storico insieme a gruppi folkloristici, bande musicali e svariate attrazioni, interpretando il tema dell’anno l’acqua nei borghi più belli d’Italia, i carri rappresenteranno le tradizioni di borghi caratteristici di altrettante regioni: per il Piemonte la comunità di Orta San Giulio, centro nevralgico del lago d’Orta, con la leggenda secondo cui il santo nel 390 d.C. sconfisse i draghi che infestavano il bacino; per la Lombardia la perla Gardone Riviera e le tradizioni del Lago di Garda con gli inevitabili riferimenti storici ai simboli dannunziani a cominciare dal Vittoriale degli Italiani; per il Lazio il territorio di Nemi con la storia delle due navi romane dell’imperatore Caligola riemerse dalle acque del lago e un omaggio al Tempio di Diana; infine, la medievale cittadina umbra di Bevagna per un singolare scambio culturale con la rievocazione storica del “Mercato delle Gaite” e la dedica al fiume Clitunno che attraversa il centro abitato prima di confluire nel Teverone. Si tratta di vere e proprie opere d’arte (strutture mastodontiche in ferro e legno che possono raggiungere un’altezza anche di sei metri, mentre verranno utilizzati oltre due quintali complessivi di colla per applicare i petali) progettate dall’architetto Jacopo Mechelli e rese possibili dal lavoro di decine di persone (elettricisti, fabbri, falegnami, idraulici) tutte del posto, che nelle ultime settimane hanno affollato il capannone di “Eventi” per un’autentica task force finalizzata alla migliore riuscita della manifestazione.

 

 

“Si tratta di una grande prova di fratellanza e senso della comunità, che costituisce i giusti presupposti per un’operazione di marketing territoriale fondamentale per il nostro territorio. La festa, cresciuta esponenzialmente negli anni, è per noi un grande motivo di orgoglio”, ha detto il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico. Al quale ha fatto eco il Direttore del Gal Trasimeno-Orvietano, Francesca Caproni: “Per il nostro ente, che è prossimo ai 30 anni di attività, l’obiettivo di sostenere la “Festa del Tulipano” era prioritario perché incarna perfettamente la mission di comunicare il territorio e accompagnare le idee giuste che, grazie ad un grande lavoro di squadra, consentono a questa zona dell’Umbria di eccellere in ambito turistico e sociale”. Al presidente di “Eventi”, Marco Cecchetti, è stato lasciato il compito di illustrare i dettagli di una manifestazione che “rappresenta la festa di una comunità capace di unire tantissime forze e valorizzare gli elementi caratteristici della nostra terra: dalla genuinità della gente alle produzioni più tipiche della zona, non solo in campo eno-gastronomico”. Sulla particolarità di coinvolgere tutte le realtà territoriali è invece intervenuto il presidente di Confcommercio Trasimeno, Mirko Salvi, che non ha mancato di sottolineare “la grande opportunità offerta da questa manifestazione per tramandare tanto le tradizioni del borgo con tutte le proprie risorse, quanto l’importanza di tutte le aziende e le imprese locali che di anno in anno testimoniano una crescita costante a braccetto con i flussi turistici e la capacità ricettiva delle strutture presenti”.

Il merito di questo va sicuramente ascritto anche a un programma (scaricabile dal sito internet www.festadeltulipano.com) ricco di eventi collaterali. A cominciare, dalla quinta edizione del Trasimeno Rosé Festival, con il Consorzio Tutela Vini Colli del Trasimeno che propone un viaggio tra gusto, eccellenze e storia del territorio attivando la Terrazza del Rosé, un punto di degustazione e di promozione delle etichette locali nello scenario unico del poggio adiacente la Fortezza Medioevale e una particolare offerta presso la Taverna della Festa del Tulipano dove sarà predisposta una carta dei vini dedicata ai rosati del Trasimeno e, nelle giornate delle sfilate (25, 28 e 30 aprile) come in occasione del Picnic al Poggio (1 maggio) verrà offerto a tutti i commensali un calice di vino rosato. In taverna anche piatti tipici della tradizione culinaria locale, a partire dal pesce del Trasimeno. Da sottolineare che l’iniziativa è resa possibile anche grazie al sostegno della Regione Umbria poiché si inquadra nell’ambito del piano di valorizzazione dei vini regionali di qualità in collaborazione con Umbria Top Wines (CSR Umbria 2023-2027 – Intervento SRG10 Promozione prodotti di qualità).

 

Festa del Tulipano 2022. Foto Giorgia Nofrini

 

Per gli amanti dei fiori, invece, grande attesa per il tradizionale Giardino dei Tulipani dove i visitatori potranno ammirare decine di tipologie di questo fiore e andare a caccia dei preferiti, fino a raccoglierli e portarli a casa in un apposito cestino, e la Fiera del Fiore (giovedì 25 e domenica 28 aprile e mercoledì 1 maggio) in cui i produttori e coltivatori sfoggeranno nei propri stand le più svariate tipologie di piante e fiori recisi. Entrambe le iniziative si svolgeranno in piazza Dante Alighieri sovrastate da una gigantesca ruota panoramica multicolore per la gioia di grandi e piccini. Questi ultimi sono attesi anche nell’area del “Poggio” che si affaccia sul Trasimeno dove sarà allestita un’area giochi.

Dal punto di vista organizzativo, l’accesso alle sfilate potrà avvenire da tutte le porte cittadine, presso le quali saranno allestiti numerosi varchi. Per i turisti, soprattutto quelli in arrivo con gli autobus organizzati da numerosi tour operator, saranno disponibili delle navette presso il parcheggio del Lido comunale che consentiranno di raggiungere più agevolmente il centro storico.

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


La Bellezza del Donare, il motto voluto dalla Presidente Letizia Mezzasoma per l’annata 2023/2024, illumina come una cometa le iniziative del Lions Club Perugia Host che mirano a preservare l’ambiente che dovremo restituire alle generazioni future.

Nasce l’Urban Bee Park

 

Consapevoli di questa enorme responsabilità gli oltre cento soci del Club si sono idealmente uniti a quanti nella nostra regione, in Italia e nel mondo si spendono per limitare al massimo l’impatto ambientale delle attività umane. Il comportamento responsabile di ciascuno, per quanto possa essere un piccolo gesto, contribuisce a contrastare una eccessiva antropizzazione, fonte di grandi preoccupazioni. Per questo il 24 gennaio u.s. presso il Parco Chico Mendez a Pian di Massiano di Perugia il Lions Club Perugia Host ha voluto mettere a dimora sei alberi al fine di compensare la CO2 emessa in occasione del Convegno Ambiente e Cambiamento Climatico: Boschi, Anidride Carbonica ed Energie Rinnovabili organizzato dallo stesso Club Lions.

 

 

 

Il calcolo dell’emissione di CO2 è stato elaborato seguendo il protocollo del Progetto Europeo LIFE CLIVUT (Valutazione economica degli alberi in città), di cui il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia, diretto dal Prof. Giovanni Gigliotti, è capofila e il Comune di Perugia è partner.

La prima messa a dimora, sovvenzionata dal L.C. Perugia Host, è stata sostenuta dal Comune di Perugia, dall’AFOR (Agenzia Forestale Regionale) e dal Progetto LIFE CLIVUT mentre, la seconda sovvenzionata dall’Associazione AMAR ODV è stata sostenuta anche dai Lions Club della Zona IX B del Distretto 108L. Alla manifestazione hanno partecipato numerose autorità lionistiche: Antonio Cipiciani, Presidente della Zona IXB, Letizia Mezzasoma, Presidente L.C. Perugia Host, Carla Carozzi, Presidente del L.C. Perugia Augusta Perusia, Riccardo Baldelli, Presidente L.C. Perugia Fonti di Veggio, Aldo Ranfa, Coordinatore Distretto del Service Nazionale.

Erano presenti, inoltre, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture, Ambiente e Aree Verdi del Comune di Perugia, Otello Numerini, La Presidente di AMAR ODV, Alessia Zegna e il Responsabile del Progetto LIFE CLIVUT, Marco Fornaciari da Passano nonché due Classi del Liceo Statale Assunta Pieralli di Perugia, accompagnati dai propri docenti.

 

 

Sulla convinta adesione del L.C. Perugia Host al bando comunale Alleanza per il Verde urbano, che deriva dallo stesso progetto LIFE CLIVUT, si basa l’idea di realizzare questa compensazione e mettere a dimora gli alberi. Alberi di grossa taglia che, scelti in base alle loro prestazioni ecologiche, tenendo conto anche delle peculiarità del luogo, costituiscono il punto di partenza per il Bosco del Buon Respiro, ideato dal L.C. Perugia Host per dare sollievo alle persone affette da allergie da pollini, ma anche per migliorare la qualità dell’aria in un contesto polifunzionale di occasioni sportive e passeggiate. Il 15 marzo verrà inaugurata al Parco Giuseppe Pascoletti l’Oasi dei profumi e del respiro – Urban Bee Park: un giardino botanico di specie aromatiche a forma di polmoni ideato e progettato dal Prof. Aldo Ranfa, già Presidente del L.C. Perugia Host.

L’Oasi è stata realizzata anche grazie al contributo del Comune di Perugia, della Consulta dei Rioni, di Giuseppe Nardelli, di AFAS e dell’Associazione #Volandoconleapibees, ed è dedicata alla memoria del Prof. Giuseppe Maria Nardelli, noto etnobotanico riconosciuto a livello nazionale.

Le principali specie utilizzate oltre a costituire richiamo di api e altri insetti impollinatori hanno azione espettorante, lenitiva, rilassante, protettiva, e sono fonte di molecole antiossidanti che riducono il danno ossidativo particolarmente significativo in un contesto così antropizzato come Ponte San Giovanni. Ha dichiarato il prof. Ranfa: “vuole essere un laboratorio ambientale a cielo aperto per le scuole di ogni ordine e grado …[con] lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza verso i problemi della qualità dell’aria ed è a disposizione dei ponteggiani” … e non solo … aggiungiamo noi.

Iniziative che a buon titolo si possono inserire all’interno del Service Nazionale Lions: Club a impatto zer0: piantiamo alberi e ricicliamo smartphone, Distretto 108L, con il quale si vuole promuovere anche il coinvolgimento di Amministrazioni Pubbliche e Scuole a conferma dell’impegno dei Lions a favore della crescita e del benessere delle proprie comunità.

Salviamo le api

Salviamo le api e la biodiversità è un tema di Studio Nazionale al quale il Lions Club Perugia Host ha voluto dare il proprio contributo con una conferenza, tenuta nel gennaio scorso nella splendida cornice di Villa Buitoni, dalla Dott.ssa Angela Savino, Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Direttore dell’Ispettorato Centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, nonché socia del medesimo Club.

 

 

La Dott.ssa Angela Savino, ha affrontato il tema di studio con una relazione dettagliata e avvincente, ha focalizzato l’attenzione dei numerosissimi presenti sulle problematiche connesse alla significativa diminuzione della produzione di miele nel mondo per poi trattare le proprietà organolettiche del miele e delle caratteristiche specifiche dei vari tipi di miele. Grande interesse ha suscitato la parte relativa alla grave realtà delle frodi alla quale fa da contrappunto l’intensa attività di contrasto con sofisticati strumenti e personale di grande professionalità costantemente in campo per tutelare questo prezioso prodotto di cui l’Italia, ancora una volta, è garante sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista della grande varietà.

 

 

Durante la Conferenza, la Relatrice ha anche donato a tutti i presenti una bellissima esperienza sensoriale attraverso la degustazione di diversi tipi di miele monoflorali italiani, rendendo la platea protagonista di una serata unica. Nella successiva conviviale, la scelta del menu, con il miele indiscusso protagonista, ha permesso di apprezzare anche il valore che questo prodotto assume in tutti i piatti della nostra tavola.

 

I motori del futuro

Presso la sede del Centro Porsche Perugia, grazie alla ospitalità della Dr.ssa Fotinì Giustozzi il Lions Club Perugia Host, il 16 febbraio, ha proposto un incontro dal titolo Benzina, elettrico, diesel o cosa…: uno sguardo sulla ricerca e le nuove tecnologie per la produzione di motori sempre più rispettosi dell’ambiente.

 

 

L’Ing. Michele D’Alessandro, socio del Lions Club Perugia Host, ha moderato la discussione e ha coordinato il dialogo fra il numeroso e partecipe pubblico e gli autorevoli relatori conferendo al confronto rigore scientifico, approfondimento culturale e ampio respiro.

Il passato, presente e futuro del motore termico, dal rombo proporzionato alla potenza, è stato oggetto della relazione appassionata e appassionante del Prof. Carlo Grimaldi dell’Università degli Studi di Perugia. A seguire con altrettanta suggestiva intensità, il Prof. Ermanno Cardelli, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, ha ragguagliato sulla potenza silenziosa del motore elettrico dando conto dello stato dell’arte e delle prospettive future dell’elettrico in Italia e nel mondo, sottolineando che i progressi delle nuove tecnologie sono legati a scelte globali. Infine, il futuro dell’idrogeno è stato brillantemente descritto dall’ Ing. Gabriele Ghione, Program Manager Idrogeno Renova Red e Past Presidente del Lions Club Terni Host. L’utilizzo dell’idrogeno costituisce una sfida entusiasmante: un presente, più che un futuro, il cui campo di azione a 360 gradi va dagli autoveicoli ai treni, per giungere fino agli aerei.

 

 

Fra i numerosi graditi ospiti, il Past Presidente del Lions Club Terni Host, Dott. Carmelo Campagna, Presidente GEPAFIN, il Vicepresidente ANFIR e Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Terni, che ha portato i saluti della Presidente del Lions Club Terni Host, Prof.ssa Alessandra Robatto, impossibilitata a essere presente.

La Presidente del Lions Club Perugia Host, Dott.ssa Letizia Mezzasoma, ha espresso sentimenti di gratitudine alla Dr.ssa Giustozzi, agli organizzatori, agli autorevoli Relatori ed ai graditi ospiti per la riuscita di una serata di grande interesse in cui la bellezza della tecnologia e del progresso è stata abbracciata dall’innegabile fascino del design e della bellezza di auto sempre in grado di far emozionare.

 

 

Quali saranno dunque le frontiere future del mondo delle motorizzazioni? Di certo in questo particolare momento storico si è sviluppata una grande sensibilità a favore della green economy e dello sviluppo sostenibile. La ricerca si dovrà indirizzare nella diffusa consapevolezza della necessità di trovare un equilibrio tra progresso e salvaguardia del pianeta, il resto è in un futuro tutto da scoprire.

 

Nato da una sapiente rigenerazione urbana dell’Ex Foro Boario e da una significativa sinergia tra le Amministrazioni, da De Girolamo a Latini, l’attuale del sindaco Bandecchi accompagna al nastro augurale l’inizio della programmazione.

 

Il PalaTerni vuole essere un polo di riferimento di tutto il centro Italia per l’intrattenimento ed eventi culturali. Affaccia direttamente sul parco del Nera. Dietro il maxi schermo appare una entrata pensata come l’accesso ad un grande Hangar. “Un automezzo può entrare direttamente in pista per scaricare attrezzature – racconta ad AboutUmbria Francesca Duranti -. Immaginiamo, un evento live, un concerto. Un effetto wow! Eventi anche all’aperto”. Il palazzetto di 6mila metri cubi a ridosso della tangenziale Terni – Orte – Perugia, e prossimo al centro città è in grado di ospitare eventi artistici e sportivi, in spazi modulari caratteristici, e secondo le necessità può trasformarsi in un teatro più intimo. Organizzato a gradoni e balconate contiene una Press Area e un’area Vip. 

 

 

Un pacchetto di eventi sono stati già pianificati dal comune di Terni per il 2024, la struttura resta aperta anche a co-produzioni. Ramona Morelli, Direttore generale PalaEventi presenta il programma dopo i ringraziamenti a tutti gli attori del PalaTerni: dal costruttore al Direttore di cantiere, gli sponsor, i professionisti della squadra umbra e l’IT manager. Infine, i rappresentanti dell’amministrazione ternana. Bordoni e Schenardi per cultura e sport. L’inaugurazione il 5 aprile, a entrata libera con Amores, danza arte e balletto a cura di Daniele Cipriani con Eleonora Abbagnato diretto da Ernesto Gormes e con scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma, Tosca e i suoi musicisti e altri talenti. Seguono, The Beatbox – Magical Mystery Story, I Beatles attraverso i racconti di Carlo Massarini il 25 maggio, e Shine, Pink Floyd Moon spettacolo di danza e musica con Raffaele Paganini diretti da Fabio Castaldi. Massimo Ranieri Tour l’8 novembre; A Christmas Carol Musical in scena il 23 dicembre. 

Tanta musica e sport insieme agli appuntamenti legati alle tradizioni e all’enogastronomia nel ricco calendario degli eventi che accenderanno la città nel corso dell’anno.

Dalla Città nascosta protagonista dei mesi invernali alla primavera in cui Orvieto rifiorisce con l’orgoglio delle sue tradizioni, dall’estate piena di musica per ogni genere di pubblico all’autunno in cui i sapori delle eccellenze enogastronomiche si prendono la scena. E ancora teatroartecultura e sport. Manifestazioni e iniziative per tutte le stagioni nel programma 2024 di Orvieto Always On, il calendario unico degli eventi promosso e coordinato dal Comune di Orvieto con la collaborazione degli organizzatori dei vari appuntamenti che accenderanno la città nel corso dell’anno.

 

Un’immagine dell’ultima edizione di Orvieto Sound Festival in Piazza del Popolo

Tradizione

Archiviata con successo anche la quinta edizione di “Innamorati di Orvieto”dal 14 al 19 marzo sono in programma le iniziative in occasione di San Giuseppe, patrono della città, con la consegna del “Pialletto d’oro” a cura della Cna (14 marzo), la Passeggiata di primavera (domenica 17 marzo) e la tradizionale frittellata in Piazza Duomo (19 marzo). Nel mezzo anche il Saint Patrick’s Day al Pozzo di San Patrizio (17 marzo). Appendice musicale il 24 marzo al Teatro Mancinelli con il concerto della Filarmonica di Orvieto “D’incanto…la Banda”. Dal 17 al 19 maggio la 12esima edizione di “Orvieto in Fiore” che celebra la Pentecoste e il suggestivo volo della Palombella in Piazza Duomo (domenica 19 maggio), il 2 giugno il Corpus Domini e lo spettacolare Corteo Storico anticipato come di consueto dal Corteo delle Dame (31 maggio) e dalla Staffetta dei Quartieri (1 giugno).  Tra la Pentecoste e il Corpus Domini l’edizione 2024 del Festival “Arte e Fede”. Dal 29 novembre al 6 gennaio 2025 infine l’ottava edizione di “A Natale regalati Orvieto” che porta in dono la 31esima edizione di Umbria Jazz Winter (28 dicembre-1 gennaio).

Sport

Sarà un 2024 ricco di appuntamenti sportivi con particolare riferimento ai motori. Dopo tre anni, venerdì 14 giugno torna a Orvieto l’affascinante carovana della Mille Miglia mentre dal 23 al 26 maggio il Palazzo del Popolo e la sua piazza saranno il punto di partenza e di arrivo degli oltre 350 partecipanti alla “1000 Sassi”, evento motociclistico nazionale organizzato da Motolampeggio in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana, il Coni e Sport&Salute. Il 27 settembre faranno invece tappa a Orvieto i circa 100 partecipanti alla 9° edizione della “Brescia-Napoli”, manifestazione motociclistica di mezzi d’epoca che percorre l’Italia da Nord a Sud. Dal 25 al 27 ottobre naturalmente l’evento motoristico per eccellenza della città, la Cronoscalata della Castellana che per l’edizione numero 51 si fregia del titolo di Finale nazionale CIVM – Campionato italiano velocità montagna e attende tutti i migliori piloti del circuito. Il padel ha aperto a febbraio il calendario sportivo con il doppio appuntamento delle finali regionali TPRA e le pre-qualificazioni al Premier Major di Roma e ora il movimento si prepara al Torneo dei Quartieri che ci sarà dal 20 al 30 maggio mentre il 16 aprile il tennis torna in Piazza Duomo con l’iniziativa “Tennis in giro per l’Umbria” organizzata dalla FITP. Domenica 3 marzo intanto i grandi campioni della mountain bike si sono dati appuntamento all’edizione speciale della Orvieto Wine Marathon che quest’anno si apre anche alle e-bike. Il 12 aprile invece il fischio d’inizio della 29esima edizione del Torneo di calcio giovanile “Mario Frustalupi” che terminerà con la finale in programma allo Stadio Muzi il 23 giugno. Domenica 26 maggio a Ciconia la 14esima edizione del Memorial “Luca Coscioni” di atletica leggera con la corsa di 5 chilometri su strada valida quest’anno per il titolo di Campione italiano Master di categoria. Il 14 aprile sarà invece la volta della prima edizione della Orvieto Walking Marathon.  Dall’11 al 16 giugno a Piazza Marconi il Torneo di basket dei quartieri “Corrado Spatola”. Tra sport e solidarietà l’appuntamento del 15 settembre a Prodo con la Giornata della Solidarietà del Cai che porterà appassionati dell’outdoor da tutta la regione e ospiterà anche la quarta edizione di “Ci Casco – Metti in moto l’inclusione”.

Musica

Dalla classica alla lirica, dal pop al rock, la bella stagione trasformerà Orvieto in una spettacolare arena musicale. Attesissimo anche quest’anno, dal 25 al 28 luglio“Orvieto Sound Festival”, giunto alla quarta edizione, che in questi anni ha portato in Piazza del Popolo artisti del calibro di Diodato, Silvestri, Consoli, Britti, Noemi e Carl Brave, e nuovi talenti amati dai giovanissimi come Rkomi, Bresh ed Ernia. L’anteprima del ricco programma musicale l’11 maggio con il “Made in Umbria Street Festival” pronto a portare in Piazza del Popolo tanti giovani con la musica dance e dal vivo, dal 19 al 23 giugno al Parco Urbano del Paglia il “Ciconia Summer Festival”, il 28 e 29 giugno di nuovo in Piazza del Popolo l’“Orvieto Music Fest”dall’11 al 21 luglio ai Giardini pubblici di Sferracavallo “Rock a tutta birra”. Tra luglio e agosto torneranno anche il Festival Internazionale Green Music e il Maf-Music Alt Festival. Il 20 marzo in Duomo il tradizionale Concerto di Pasqua della Rai con Daniele Gatti che dirigerà l’Orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Dal 17 giugno al 5 luglio la 31esima stagione di “Orvieto Musica”, la rassegna di musica da camera che proporrà corsi e cinque concerti pubblici in varie location della città. Festeggerà la 46esima edizione invece “Spazio Musica” che dall’8 luglio al 31 agosto porterà la lirica al Teatro Mancinelli con due mesi di workshop, concorsi e soprattutto due opere: “La Cenerentola” (1-2-3 agosto) e “Il trovatore” (31 agosto). A settembre – dal 6 al 15 – infine un altro grande appuntamento con la quarta edizione di Orvieto Festival Piana del Cavaliere, sempre al Teatro Mancinelli, che sarà anticipato da un concerto dell’Orchestra Filarmonica “Vittorio Calamani” il 25 aprile. Musica ma non solo anche nel programma di One-Orvieto Notti d’estate (1 luglio-9 agosto) che al Giardino dei Lettori della Biblioteca comunale porterà anche il cinema all’aperto, letteratura, teatro e incontri di approfondimento.  Completano il programma poi i concerti della rassegna “Insieme nel segno della musica” promossa da Scuola comunale di musica “A.Casasole”, Unitre e Isao al Ridotto del Teatro Mancinelli (24 marzo, 14 aprile, 5 maggio).

Il Teatro al centro

Il Teatro Mancinelli sarà al centro di numerosi appuntamenti che spaziano dalla prosa alla musica, dalla danza al cinema. Il 9 e 10 marzo torna “Orvieto in Danza”, rassegna internazionale giunta alla quinta edizione, dal 22 al 29 settembre “Orvieto Cinema Fest” numero 7, il festival internazionale dei cortometraggi. Naturalmente poi gli spettacoli della stagione “30 anni in Compagnia” – Marina Confalone e Mariangela D’Abbraccio (1 marzo), Fabio Canino (17 marzo), Rocco Papaleo (19 aprile), Angelo Mellone ed Eleonora Giorgi (27 aprile) – e i fuori abbonamento “BeatleStory – A Hard days night” (23 marzo) e il cartellone della stagione del Ridotto “Mancinelli Off”.

Enogastronomia

La valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche della città e del territorio passerà per due appuntamenti ormai consolidati nel cartellone degli eventi: “Benvenuto Orvieto Divino” (maggio-giugno) organizzato dal Consorzio Tutela dei vini di Orvieto e “Orvieto città del gusto, dell’arte, del lavoro e dell’innovazione” con la Passeggiata con gusto fissata nel weekend del 21 e 22 settembre. Fino ad aprile anche le degustazioni stellate nei ristoranti della città del progetto “Le stelle di Orvieto” accompagnate dalle degustazioni dei prodotti del partenariato in occasione della festa dell’Assunta, patrona di Orvieto (15 agosto).

Gli altri appuntamenti

Ad arricchire il calendario di Orvieto Always On anche altre manifestazioni e iniziative di vario genere. Tra le principali “Orvieto Scienza”, al Teatro del Carmine e a Palazzo del Popolo dal 29 febbraio al 2 marzo“Fiof”, il festival della fotografia, che occuperà diversi spazi della città dal 15 al 17 marzo, la Giornata della Gentilezza (21 marzo), le performance di ArtEventidal 26 aprile al 5 maggio al Teatro del Carmine, “Il Paese delle Rose” a Rocca Ripesena (maggio), la Giornata del Naso Rosso con i Clown Vip (12 maggio), il meeting italiano del progetto europeo Divaircity di cui Orvieto è una delle cinque città pilota (14-18 maggio), la Festa di Fine Estate dell’associazione Ciconia W (23-24 agosto), e la Giornata delle Famiglie al Museo (9 ottobre).


Tutto il calendario completo e aggiornato su Live Orvieto.

L’associazione e la sua cooperativa, affiancata da Grifo Latte, stanno avviando una produzione propria a Perugia, in un locale che sarà molto di più di un laboratorio.

Produrre e vendere yogurt insieme al Gruppo Grifo Agroalimentare è il traguardo raggiunto dalla Brigata Indipendente, un’associazione nata nel settembre 2021 con lo scopo di aiutare l’emancipazione di giovani adulti con disturbi dello spettro dell’autismo e altre fragilità.

Valentina Iacucci Ostini, presidente dell’associazione, e Valentina Cimbali, vicepresidente, hanno dato vita a questa associazione di promozione sociale per cercate di garantire un futuro ai loro figli e a tutti i giovani che hanno bisogno di un piccolo aiuto per non restare fuori dal mondo del lavoro. «I nostri ragazzi, pur avendo le potenzialità per ricavarsi uno spazio nella società, si trovano davanti una realtà che rende loro quasi impossibile inserirsi, perché non sono considerati mai abbastanza competitivi per il mercato del lavoro. Per questo – ma non solo – abbiamo deciso di fare qualcosa per cambiare le loro opportunità di vita e il loro futuro: siamo partiti con l’associazione, siamo cresciuti, abbiamo imparato tanto e organizzato eventi inclusivi che hanno creato gruppo e ci hanno fatto conoscere» ci spiegano le due Valentine. Già in un precedente articolo avevamo raccontato la loro storia e i loro progetti, ma dopo questo recente traguardo non potevamo non incontrarle di nuovo, per farci raccontare l’esperienza che sta prendendo piede con Grifo Latte.

«Grazie a Fondazione Perugia e UniCredit ci è stata data la possibilità di partecipare al concorso InvestiAMOsociale che sostiene lo sviluppo dell’imprenditorialità sociale e promuove progetti ad alto impatto per la comunità. La nostra startup – riconosciuta come la migliore – è stata premiata come startup più innovativa; questo ha fatto sì che potessimo aprire la cooperativa sociale Brigata Indipendente» raccontano le due mamme.

 

La Brigata Indipendente in visita alla Grifo Latte

 

Il progetto prevede la produzione di yogurt insieme a Grifo Latte: questo darà la possibilità ai ragazzi di lavorare in un laboratorio e in un punto vendita in cui potranno vendere non solo il loro yogurt, ma anche prodotti in co-branding con il gruppo alimentare umbro. Una vera opportunità sia per loro sia per l’azienda stessa. Inoltre, Grifo Latte non li lascerà soli: sarà al loro fianco con l’allestimento del negozio, fornendo il macchinario per produrre lo yogurt, li supporterà con corsi di formazione e li seguirà per i primi mesi di produzione. «Fondamentale è il loro aiuto anche per pubblicizzare i nostri prodotti, che si troveranno in alcuni dei loro punti vendita, oltre ovviamente nel nostro negozio. Noi siamo piccoli, il loro supporto è fondamentale» proseguono.

Il primo passo è stato fatto. Il nome dello yogurt già è pronto: si chiamerà Briyò, una crasi tra brigata e yogurt, con quel gusto di brio che non guasta e che rappresenta l’associazione e chi ne fa parte. Ora manca solo il locale, che piano piano sta prendendo vita in via della Pescara 44, a Perugia. Una presenza che potrà dare un valore aggiunto a un quartiere difficile, che si sta a poco a poco riqualificando. «Sono tutti in fibrillazione per la nostra apertura, tutti ci vogliono aiutare e sono veramente disponibili, sembra di far parte già di una grande famiglia. La data di apertura però non è ancora stata stabilita, si potrebbe ipotizzare settembre ma il lavoro è notevole perché il locale non solo ospiterà il laboratorio, il punto vendita e la sede dell’associazione, ma avrà un’area – forse la più importante – in cui i ragazzi potranno svagarsi con varie attività: uno spazio che vogliamo diventi un luogo d’incontro aperto a tutti».

 

La Brigata al lavoro nel nuovo locale

Gli appuntamenti in calendario

Gli eventi e le feste sono il punto di forza della Brigata. Dopotutto lo scopo di questa associazione è fare gruppo, essere inclusivi e creare una rete per coinvolgere altre associazioni, enti, ma soprattutto arrivare a più giovani possibili per spronarli a non restare a casa e coinvolgerli nelle loro attività.
«In questi anni i nostri eventi – organizzati dai ragazzi stessi – ci hanno fatto conoscere e hanno consentito agli altri di respirare la nostra realtà. Si sono create delle unioni con altri enti del terzo settore come la cooperativa La Bottega Azzurra di Gubbio, Atelier Crescere con Arte sempre di Gubbio, il centro diurno La Semente e ANGSA Umbria Onlus. Inoltre, siamo molto soddisfatte perché si sono uniti anche altri ragazzi: vengono da noi, si divertono e collaborano. Questo è veramente bellissimo, è ciò che volevamo. Ci scoprono anche grazie ai social e partecipano, facendo subito gruppo. La sinergia con le altre cooperative ed enti dà anche la possibilità di far lavorare i ragazzi in altre realtà o di coinvolgerli in altri eventi. Ad esempio la Proloco di Colombella – che ci ha aiutato fin dall’inizio del nostro cammino – ha richiesto la presenza dei ragazzi durante la sagra estiva: sono stati parte attiva al bar e nel servire a tavola» spiegano.

 

Coro gospel

 

I primi sei mesi del 2024 la Brigata ha in calendario tanti eventi aperti a tutti e gratuiti. Si inizia il 25 febbraio (alle ore 18, ingresso libero), alla sala dei Notari di Perugia con un concerto gospel in cui la Brigata si esibirà insieme al Coro Cantori Umbri.
Il 9 marzo da non perdere il torneo di Burraco a Mantignana, ma soprattutto il 7 aprile (ore 21.30) sarà il giorno del Dance Aut Party, una festa in discoteca in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo (che si svolge il 2 aprile), presso il Sonora Club – che si è messo gratuitamente a disposizione dell’associazione.
Ma la data più attesa è il 21 aprile per la seconda edizione del PG Comix (presso l’area verde di Colombella). Un evento comics e cosplay, un’esperienza unica che va oltre il mondo dei fumetti. «È un appuntamento molto importante perché è il primo contest cosplayer gratuito che ha l’obiettivo di fare inclusione. È organizzato interamente da noi. La prima edizione ha registrato un notevole successo, coinvolgendo persone arrivate da Roma, dalla Toscana e dalle Marche. Solo partecipando hanno capito il senso di inclusione che si voleva trasmettere, ma soprattutto che non si trattava di un semplice festival comics» concludono le due Valentine.

 

PG Comix

 

Da segnare in agenda anche il 21-22-23-24 giugno quando la Brigata sarà parte nell’organizzazione dell’Inclusion Festival (area verde Pontevalleceppi) insieme all’associazione Fiadda (Famiglie Italiane Associate per la difesa dei diritti degli audiolesi): un festival – come dice il suo nome – inclusivo e aperto a tutti; un festival con delle particolari caratteristiche che avrà protagonisti la musica, arte e divertimento.

 


Per restare in contatto con La Brigata Indipendente 

Facebook

Instagram

 

Una finestra aperta sulle eccellenze del nostro territorio, eventi positivi all’insegna di amicizia e solidarietà, troppo spesso trascurati, che contribuiscono a rendere migliore la nostra Comunità. I Lions Clubs, la più grande organizzazione umanitaria al mondo, presente in oltre 200 Paesi, segue questa etica: Dimostrare, con l’eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio.


 

Nella solidarietà trova il massimo compimento il motto della Presidente Letizia Mezzasoma per l’annata 2023/24: La Bellezza del Donare. Non è quindi per caso che la prima iniziativa dopo l’insediamento di giugno sia stata addirittura ad agosto l’iniziativa Real EyesSport per i bambini non vedenti o ipovedenti e a settembre Alza la testa con la Cultura in collaborazione con la Caritas, seguite a dicembre dal Clementina Day, abbinato al primo torneo di Padel e il cui ricavato è stato interamente devoluto all’Istituto Serafico di Assisi.
L’Annata Lionistica 2023/24 del L.C. Perugia Host, sotto la guida della Presidente Letizia Mezzasoma, è iniziata con il sostegno convinto ed entusiasta al Campo Estivo organizzato dal Real Eyes Sport presso il Sacro Cuore di Perugia dal 27 al 31 agosto 2023.

 

 

Il Camp è stato il prologo della nuova stagione sportiva di Spazio al Gesto, un progetto di Daniele Cassioli che vuole consentire a bambini ipo e non vedenti di avviarsi alla attività sportiva, ludica e laboratoriale. Il L.C. Perugia Host ha fornito con gioia un importante sostegno economico ed organizzativo con la collaborazione dei giovani del Leo Club di Perugia che, guidati dal neo Presidente Edoardo Renzi, sono stati sul campo per aiutare, sostenere e consentire a 15 famiglie di ripetere l’esperienza che si era interrotta solo causa Covid e che era iniziata nel 2020. In quella data, alcuni genitori avevano voluto replicare a Perugia la prima edizione svoltasi a Tirrenia e che già dallo scorso anno ha visto fra i protagonisti il L.C. Perugia Host grazie alla convinta adesione dell’allora presidente Pino Famà al quale si deve l’avvio a questa collaborazione.

 

Foto by Real Eyes Sport

 

Tre anni dopo quell’estate, i giovanissimi primattori di Spazio al gesto Estate, con formula residenziale o giornaliera, sono diventati ambasciatori dello sport per ciechi e ipovedenti avvicinandosi all’atletica, al baseball, al nordic walking e all’attività in acqua ma soprattutto condividendo intere giornate con coetanei, specifici operatori, studenti dell’Università di Perugia guidati da Moira Sannipoli e, naturalmente, i preziosissimi volontari, fra i quali i nostri giovani Leo.
Una esperienza di vita arricchente come poche che ha potuto contare sui patrocini del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Perugia, la collaborazione con l’ASD Viva di Perugia e il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi oltre che sull’importante contributo del Lions Club Perugia Host.

 

Foto by Real Eyes Sport

 

Quella di Perugia è stata una quattro giorni dedicata alla memoria di Caterina Procopio, vulcanica insegnante della scuola primaria e dell’infanzia, anche lei affascinata dall’entusiasmo ma soprattutto dalle concrete opportunità seminate da Daniele Cassioli, e che, prima che un male incurabile la portasse via, ha voluto trapiantare nella sua Perugia, con al fianco da subito Francesca Piccardi e Serena Bruno, il credo di Real Eyes Sport.

 

Foto by Real Eyes Sport

 

Il L.C. Perugia Host, per la sua particolare sensibilità ed attenzione all’area vista, nel contribuire a questa preziosa attività, ha voluto condividere la solidarietà verso giovani svantaggiati, il desiderio di rendere un servizio importante, il piacere di regalare il sorriso a giovanissimi piccoli atleti insieme al Presidente di Spazio al Gesto Daniele Cassioli (componente della Giunta del Comitato Italiano Paralimpico) che, non vedente dalla nascita, in virtù dei 25 titoli mondiali, 27 titoli europei e 41 titoli italiani conquistati è considerato il più grande sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi e che con i suoi libri Il vento contro, Milano, DeAgostini, 2018 – Insegna al cuore a vedere, Milano, DeAgostini, 2022 – vuole far arrivare il suo messaggio a chi non sente senza essere sordo e non vede senza essere cieco” e far comprendere che con l’amore, l’entusiasmo, la determinazione, il coraggio si possono abbattere tutte le barriere e realizzare anche i sogni che sembravano impossibili.

Alza la testa con la Cultura

 

 

Sabato 16 settembre presso il Centro Commerciale Collestrada all’insegna di Alza la testa con la Cultura si è svolta una raccolta di materiale scolastico a favore delle famiglie e dei ragazzi sostenuti dai 5 Empori della Solidarietà della Caritas Diocesana.
Grazie ad una grande partecipazione sono stati raccolti 14 scatoloni di cancelleria che come recita la nota della stessa Caritas sono “rappresentativi di 2.650 pezzi tra quaderni, astucci, album da disegno, calcolatrici, zaini e molto altro per un valore complessivo di oltre 3.000 euro”.

Il pieno successo dell’iniziativa trova eco nella stessa nota che si conclude: “Insieme possiamo prenderci cura dei nostri fratelli in difficoltà e aiutarli a rialzare lo sguardo verso l’alto! Grazie di cuore a Lions Club Perugia Host, Ipercoop Collestrada, Coop Centro Italia, Lino Le Voci e Letizia Mezzasoma per aver organizzato e promosso l’iniziativa”.
La grande soddisfazione della Presidente, di tutto il Club Perugia Host e dei giovani del Leo Club di Perugia che si sono distinti per la presenza, l’impegno ed il cuore che hanno messo in gioco, è nella consapevolezza di aver dedicato una giornata grazie alla quale molte famiglie hanno iniziato l’anno scolastico con maggiore serenità portando con sé un tangibile messaggio di amicizia e solidarietà.

Nel sito ufficiale si legge “Aiutaci a portare avanti i progetti di sostegno agli oltre 12.000 poveri accompagnati da Caritas Diocesana. Ridoniamo insieme dignità a chi l’ha perduta”. È stata solo una goccia, ma i mari e gli oceani sono fatti da gocce che il L.C. Perugia Host continuerà a donare a questi nostri sconosciuti Amici perché diventino un mare di solidarietà, amicizia e fratellanza.

 

 

Clementina day

Si è tenuta sabato 25 novembre 2023, presso il Padel Arena di Marco Materazzi, la prima edizione del Torneo di Padel Clementina day , un evento sportivo di carattere benefico organizzato dal Lions Club Perugia Host in collaborazione con il Charing Golf Tour per sostenere il progetto #inaiuto, un fondo sospeso pronto a intervenire tempestivamente per dare sollievo alle famiglie delle persone con disabilitàhttps://www.serafico.org/progetto-inaiuto-con-le-cure-sospese-colmiamo-le-distanze-economiche-e-sociali/ dell’Istituto Serafico di Assisi. L’evento è un arricchimento del Clementina Day, un momento di grande solidarietà e condivisione del Lions Club Perugia Host, giunto alla sua dodicesima edizione.

 

 

“Quando il cuore incontra lo sport e abbraccia la vita si possono realizzare cose che apparentemente sembrano impossibili” ha dichiarato la presidente del Serafico, Avv. Francesca Di Maolo.

 

 

Il Clementina day si realizza grazie alla disponibilità e generosità di Lino Le Voci, uno dei Soci del L.C. Perugia Host e della sua Famiglia, che ogni anno mettono a disposizione del Club una eccellenza del loro territorio: le clementine. Il contributo offerto da soci ed amici in cambio delle clementine viene donato in beneficenza. Quest’anno il Clementina day è stato condiviso anche con i L.C. Perugia Augusta Perusia, L.C. Maestà delle Volte, L.C. Deruta, L.C. Fonti di Veggio, L.C. Perugia Concordia, L.C. Città di Castello Host.

 

 

Il connubio Clementina Day – Sport è un esempio di un cammino insieme per sostenere un’eccellenza del nostro territorio, riferimento non solo nazionale ma anche internazionale, per tutte quelle Famiglie che affidano alle competenze dell’Istituto Serafico di Assisi la cura di chi amano. “Da tanti anni il Lions Club Perugia Host e Charing Golf Tour si prendono cura dei ragazzi del Serafico – ha aggiunto – ma ciascuno lo ha sempre fatto seguendo un proprio percorso. Oggi, per la prima volta, queste due splendide realtà si sono incontrate e hanno dato vita a questo week end così speciale. È meraviglioso che il Serafico sia diventato il luogo di incontro di tante persone che pur non conoscendosi tra loro condividono gli stessi valori, credono in un destino comune e nella forza della fraternità e, soprattutto, che si ritrovano insieme prendendo per mano i più fragili” ha aggiunto Francesca Di Maolo ringraziando Lino Le Voci del Lions Club Perugia Host, la sua Presidente Letizia Mezzasoma e Claudio Ongis di Charing Golf Tour, i promotori dell’iniziativa.

 

  • 1